Minoranza Poppi, incuria nella piana di Campaldino: erba alta e niente bandiere

L’11 giugno 1289 si è combattuta la famosa Battaglia di Campaldino. A ricordarla, nel comune di Poppi, proprio nella piana che ha dato il nome alla battaglia, c’è una stele, non molti anni fa ripulita e restaurata grazie all’iniziativa del Rotary.
Proprio per quest’anno, l’associazione CONTROCORRENTE, aveva in programma una manifestazione di rilevanza internazionale di cui già abbiamo avuto modo di parlare. Il Covid 19 ha bloccato quello che sarebbe stato un evento importante per il Casentino e che avrebbe portato migliaia di visitatori nella nostra vallata.
Ecco come si presenta la piana di Campaldino oggi, 11 Giugno 2020 (vedi foto).
Non ci sono le bandiere sui pennoni, l’illuminazione è ancora incompleta e l’erba è molto alta.
Vogliamo pertanto segnalare che una collaborazione più stretta tra l’amministrazione, la minoranza consiliare, le associazioni sul territorio può portare soltanto ad un miglioramento dell’offerta turistica del Casentino. Nessun atteggiamento di chiusura porta a buoni risultati.
Chiediamo, quindi, un nuovo spirito collaborativo agli assessori Seri e Vezzosi. Tutti insieme potremo creare qualcosa di bello per la nostra terra.

Salvatore Brunocilla
Consigliere comunale
Poppi cittadini in movimento