Misericordia, Croce Rossa e Pubblica Assistenza si uniscono per sensibilizzare il volontariato nella vallata

Le 14 associazioni del Casentino saranno presenti sabato 13 aprile nelle principali piazze del territorio per sensibilizzare i cittadini sul tema del “volontariato”, fornendo ogni tipo di informazione. “Aiutaci ad aiutare, diventa volontario” è il motto della campagna sostenuta dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino a fianco delle 14 associazioni, che insieme all’ente stanno elaborando un progetto informativo che comprende anche la realizzazione di un video da diffondere in rete per far capire l’importanza del sostegno che ogni cittadino può dare dedicando un po’ del suo tempo a chi ha più bisogno. “L’iniziativa di sabato mira a far capire alla gente che seve un po’ del suo tempo libero per dare davvero un servizio importantissimo al territorio – ha dichiarato Gabriele Conticini volontario della misericordia di Bibbiena – è la prima volta in cui le 14 associazioni del Casentino si uniscono chiedendo un aiuto ai cittadini, perché abbiamo davvero tutti bisogno di più volontari. Prestare il proprio tempo agli altri è un modo per arricchirsi e crescere, lo consiglio a tutti”. In Casentino sono appena 500 i volontari, compresi quelli che si occupano di emergenza-urgenza e assistenza sociale, e di questi solo il 20% ha meno di 30 anni. L’obiettivo della campagna informativa è quello di sensibilizzare proprio i giovani, per assicurare un futuro al volontariato del Casentino

Poppi, 11 aprile 2019

Unione dei Comuni Montani del Casentino

Ultimi Articoli

Dodecaedro: una serata di musica e storie al Teatro Dovizi di Bibbiena

Si terrà martedì 13 dicembre, alle ore 21:00, al Teatro Dovizi di Bibbiena, la presentazione del libro/cd Dodecaedro. Un vero e proprio “concept album”...

Il Natale nel comune di Bibbiena: le iniziative

“Il Natale nel territorio di Bibbiena sarà intimo e all’insegna della tradizione e dello stare insieme. Ringrazio tutte le associazioni, le parrocchie ed i...

Chiude lo storico Bar Bibbiena: la lettera di un gruppo di amici

I bar sono luoghi di socialità. Da sempre. Con la pandemia questi spazi aperti di incontro tra generazioni, avamposti delle nostre piccole frontiere, hanno...