Misericordia di Talla: è in arrivo un nuovo mezzo destinato al sociale

Delle numerose attività che le associazioni di volontariato in ambito socio-sanitario svolgono sul nostro territorio, ne abbiamo parlato nel numero di CasentinoPiù uscito a fine 2020, così come dei mezzi che hanno a disposizione per svolgerle. Il 2021 si apre con una buona notizia per la Misericordia di Talla: l’Associazione ha infatti ricevuto, in questi giorni, un nuovissimo mezzo che andrà ad ampliare il parco macchine a sua disposizione, e a implementare e rafforzare i servizi che i volontari svolgono, ogni giorno, con amore, passione e dedizione. Si tratta di un Peugeot Rifter ribassato, adattato per il trasporto delle carrozzine, che andrà ad affiancare l’unica auto oggi disponibile per svolgere questo tipo di attività, un Fiat Doblò.

Il mezzo è stato acquistato grazie ad un importante contributo ricevuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, nell’ambito del bando “Contrasto alla povertà e alla fragilità sociale – edizione 2020”, finalizzato alla promozione del welfare di comunità, a cui la Misericordia di Talla ha partecipato; oltre all’utilizzo per svolgere le attività nell’ambito dei servizi sociali, come accennato sopra, l’automezzo sarà impiegato, vista la sua capienza, anche per le attività di Protezione Civile.

Da parte del Governatore Luca Mugnai vanno i più sentiti ringraziamenti alla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, per il contributo concesso; un ringraziamento va anche a tutti i volontari, senza i quali, per usare le sue parole, «la misericordia non esisterebbe».

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Capitano Barbato su Rai 3 per parlare di truffe online
Prossimo articoloEugenio Giani incontra gli startupper di Officina Agile ad Arezzo
Giulia Siemoni
Giulia Siemoni, nata a Bibbiena (Ar) nel 1983, è laureata in Scienze per i Beni culturali con biennio specialistico in Storia dell'Arte presso l'Università degli Studi di Siena, diplomata archivista presso la scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Firenze e in biblioteconomia presso la Scuola Vaticana di Biblioteconomia a Roma. Attualmente è bibliotecaria e archivista presso Sacro Eremo e Monastero di Camaldoli. Amante degli animali, è socia della sezione Enpa del Casentino e volontaria presso il canile intercomunale del Casentino; è inoltre appassionata di trekking ed escursionismo, guida ambientale escursionistica abilitata e socia della sotto sezione Cai di Stia Casentino. Dal 2015 è collaboratrice del Magazine CasentinoPiù, dove si occupa principalmente della rubrica Sentieri e Casentinesi Dog.