Nasce Soci@ll, il progetto per l’inclusione sociale di cui è partner l’Unione dei Comuni del Casentino.

Cambiare il modo in cui le scuole e le comunità operano e cooperano, al fine di creare approcci innovativi per l’inclusione sociale: è questo l’obiettivo di Soci@ll, il progetto Erasmus co- finanziato dall’UE con un partenariato internazionale composto da scuole, enti locali e organizzazioni che vuole creare una rete per il confronto e l’individuazione delle azioni più idonee da attuare. Lo strumento utilizzato è quello dei “SOCIAL LABS come metodologia per promuovere l’inclusione sociale a scuola” ovvero la creazione di gruppi di soggetti appartenenti a diversi settori che si incontrano per condividere esperienze e collaborare per affrontare le sfide locali con l’obiettivo di progettare e testare soluzioni concrete. I Social Labs sono sempre più utilizzati come strategia per affrontare problemi sociali complessi e la metodologia si è rivelata utile in diversi ambiti.

Il primo di questi si terrà martedì 13 Ottobre alle 15.30 in videoconferenza, a causa delle problematiche legate al Covid.
“L’obiettivo sarà quello di illustrare i dettagli di questo approccio innovativo e avervi al nostro fianco nel proporre soluzioni e idee che promuovano l’inclusione a scuola con particolare dettaglio al tema degli studenti e delle studentesse di origine straniera e di seconda generazione” dichiara Eleonora Ducci, assessora all’istruzione dell’Unione dei Comuni e presidente della Conferenza dell’Istruzione Casentinese.

Il percorso è promosso dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino in collaborazione con Oxfam Italia e si compone di 4 incontri così distinti (i successivi 3 potranno essere concordati durante il primo incontro)

1° Incontro 13 Ottobre 2020: presentazione “La Metodologia dei Social Lab”. Sessione di lavoro: Cosa possiamo fare nel concreto per promuovere l’inclusione? Soluzioni e idee per affrontare questa sfida.

2° Incontro novembre 2020: Sperimentazione delle soluzioni identificate nel precedente incontro. Definire i criteri che valutino un ventaglio di soluzioni efficienti ed efficaci.

3° Incontro dicembre 2020: Restituzione dati della sperimentazione e presentazione best practice.

4° Incontro gennaio 2021: Restituzione percorso e valutazione metodologia.

E’ richiesta la conferma di partecipazione a questo link https://forms.gle/76W2f8xyjajYxYA79
Per chi vorrà partecipare on line sarà possibile collegarsi attraverso la piattaforma Cisco.

Comunicato stampa Unione dei Comuni Montani del Casentino

Ultimi Articoli

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...

Giornata della Memoria: due storie casentinesi

Un evento per NON DIMENTICARE: domenica 29 gennaio 2023 alle ore 16 a Poppi, in piazza Risorgimento, sarà celebrata la Giornata della Memoria con...

“ShepherdSchool”: nasce nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi la scuola per pastori e allevatori.

Pascoli e opportunità professionali con la zootecnia di montagna: dal mese di aprile partirà presso il centro di formazione "Officine Capodarno" (Stia) la "ShepherdSchool"....