Con l’ordinanza sindacale del 19 luglio 2019, a partire da sabato 20 luglio 2019 in occasione degli eventi di discoteca Govalley organizzati presso il Padiglione delle Terme, sarà espressamente vietata la vendita per asporto di bevande e alcolici in contenitori di vetro e/o lattine dalle ore 21 fino alle ore 8 del giorno successivo. Rispetto a questa prescrizione, che ricalca quanto già in vigore negli scorsi anni, l’ordinanza di divieto è allargata anche, per gli stessi orari, al consumo  di bevande alcoliche nelle aree pubbliche, fatta eccezione delle superfici di somministrazione e alle aree di dehors degli esercizi autorizzati. “In realtà abbiamo ponderato nel tempo questa decisione – afferma il Sindaco Nicolò Caleri – tuttavia il ripetuto verificarsi di comportamenti illeciti e sregolati da parte di giovani che arrecano disturbo alla quiete pubblica in orari e luoghi completamente estranei ai perimetri della discoteca ci hanno spinto ad intervenire. Pratovecchio Stia ha come sua caratteristica principale un’attrattività di luoghi e iniziative capace di attirare persone di ogni età e provenienza: per sfruttare al meglio questa opportunità e per garantire a tutti, in primis alla cittadinanza, un clima di serenità, è necessario far rispettare le regole già previste nel Regolamento di Polizia Municipale e rimarcare con fermezza i limiti e quei minimi principi di rispetto che tutti i cittadini dovrebbero far propri al di là della minaccia amministrativa. La decisione arriva dopo aver consultato le Forze dell’Ordine, gli esercenti abilitati alla somministrazione di alcolici del paese e la Pro loco di Stia, organizzatrice della manifestazione”. “È proprio da questi incontri – precisa il Consigliere con delega a cultura, sicurezza urbana e decoro Luca Grisolini – che è emersa la necessità condivisa di porre un freno a un fenomeno che non trova responsabilità in chi organizza Govalley, tra l’altro con particolare e pregevole attenzione alla security degli spazi della discoteca, né tantomeno a violazioni da parte degli esercenti, ma che quasi sempre è originato dall’arrivo di giovani (anche minorenni) già muniti di alcolici acquistati altrove che in seguito al proprio stato di ubriachezza si fanno autori di atti indecenti e irrispettosi verso la popolazione del centro abitato. Ci appelliamo dunque al senso di decoro e di responsabilità di tutti, promettendoci di dare diffusa comunicazione e agire amministrativamente verso tutti quei pericoli che possono minare la convivenza in paese o peggio, in chiave futura, quell’immagine di ospitalità e dinamismo che Pratovecchio Stia vogliono continuare a offrire al resto del Casentino”. Le sanzioni pecuniarie per le violazioni saranno pari a 150 Euro; i soggetti preposti a far rispettare l’ordinanza saranno tutte le Forze di Polizia e di Polizia municipale.

Comunicato stampa
Unione dei comuni del Casentino
Poppi, 19 Luglio 2019