Notizie dalla Regione: sanità, centro per l’impiego e turismo

Aggiornamento e informazioni sulle recenti novità riguardanti la Regione Toscana:

Accedere al Fascicolo sanitario elettronico con le credenziali SPID.

(Dal comunicato stampa di Lucia Zambelli)

A partire dal mese di luglio 2017 per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico, si potrà usare, oltre alla carta sanitaria (TS/CNS), anche credenziali SPID con livello di sicurezza SPID 2.

SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la soluzione che permette ai cittadini di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale (username e password). Per l’uso dell’identità SPID non è necessario alcun lettore di smart card e può essere utilizzata in diverse modalità (da computer fisso o da mobile).

L’identità SPID è rilasciata dai gestori denominati Identity Provider, soggetti privati accreditati da AgID, che forniscono le identità digitali e gestiscono l’autenticazione degli utenti.

Ottenere l’identità SPID è semplice e per chi ha già la carta sanitaria attiva è ancora più veloce, si può fare comodamente on line da casa, senza doversi recare ad uno sportello.

Tutte le istruzioni alla pagina dedicata http://open.toscana.it/spid

Vai alle pagine del sito della Regione Toscana dedicate ai servizi on line con accesso SPID

Vai alle pagine del sito della Regione Toscana dedicate al Fascicolo Sanitario Elettronico

Ricetta medica dematerializzata: anche il cittadino può avere accesso diretto alla sua prescrizione medica farmaceutica.

(Dal comunicato stampa di Lucia Zambelli)

Con il Decreto Ministeriale del 2 novembre 2011 è stato normato, a livello nazionale, il processo di dematerializzazione della ricetta medica. In questi ultimi anni ogni cittadino, nella propria esperienza, ha potuto constatare il passaggio dalla ricetta cartacea medica (ricetta rossa) al semplice “promemoria” in carta bianca.

Ad un occhio inesperto potrebbe sembrare che si tratti solo del cambio di modulistica, in realtà dietro al cambio di supporto cartaceo è celata una grande rivoluzione digitale che il SST sta portando avanti in un’ottica di ottimizzazione e semplificazione dei processi interni. In effetti, il passaggio da un documento cartaceo firmato ad un semplice promemoria è stato reso possibile grazie ad una evoluzione tecnologica che parte dalle infrastrutture di rete ed arriva alla informatizzazione degli attori coinvolti nel processo, passando dall’introduzione di tecniche innovative che hanno permesso di dematerializzare in modalità sicura le informazioni contenute all’interno della ricetta medica.

Da luglio 2017 anche il cittadino, oggetto della prescrizione, potrà avere accesso diretto alla sua prescrizione medica farmaceutica attraverso il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico Toscano.

Il sistema del SSR pubblicherà, in tempo reale, il promemoria sul Fascicolo Sanitario Elettronico, dando la possibilità di accedere a tale documento tramite il proprio PC (https://servizi.toscana.it/sis/FSE/) o tramite l’APP “smartSST” (per Android e IOS).

Centri impiego, convenzione Regione-Ministero e proroga dei contratti a termine

(Dalla redazione di Toscana Notizie)

Via libera al rinnovo della convenzione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Toscana, che fa seguito all’Accordo Stato -Regioni Province Autonome dello scorso dicembre, per la proroga per il 2017 dell’attività dei Centri per l’impiego.

La Convenzione è stata firmata oggi dall’assessore Cristina Grieco e dal Ministro Giuliano Poletti. La convenzione regola i relativi rapporti e gli obblighi in relazione alla gestione dei servizi per il lavoro e delle politiche attive del lavoro, nel territorio della Regione Toscana in continuità con la Convenzione sottoscritta in data 5 novembre 2015 per il biennio 2015-2016.

Oltre a stabilire le modalità gestionali, la convenzione fissa gli impegni di carattere finanziario: in particolare è stabilito che il costo del personale a tempo indeterminato e delle spese di funzionamento sia per due terzi a carico del ministero e per un terzo a carico della Regione Toscana.

La nostra regione garantisce peraltro anche il costo del personale a tempo determinato. Nell’ultimo biennio infatti, Regioni e Governo hanno cooperato per individuare, nel periodo transitorio, soluzioni sostenibili per affrontare la situazione dei Centri per l’impiego e del relativo personale. L’attenzione delle istituzioni è rivolta anche al personale a tempo determinato dei CPI, che negli anni ha prestato la propria attività e che rappresenta un bagaglio di competenze e professionalità che non può essere disperso. Regioni e amministrazioni centrali hanno lavorato congiuntamente per l’inserimento nella legge di bilancio per il 2017 di un emendamento, che ha consentito la proroga dei contratti a tempo determinato dei lavoratori dei CPI, che in Toscana sono circa un centinaio.

Turismo: online visittuscany.com, il nuovo sito di promozione turistica della Toscana

(Dalla redazione di Toscana Notizie)

Da oggi è attivo il nuovo cuore dell’ecosistema digitale della destinazione Toscana: www.visittuscany.com, il luogo che riunisce le tante dimensioni della promozione turistica online. Il sito prende il posto di turismo.intoscana.it, ed è il frutto di un intenso lavoro di squadra tra Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana. La piattaforma – oltre 9000 contenuti editoriali e sette siti integrati – accoglie anche il database ufficiale delle strutture ricettive toscane, insieme alle offerte e agli eventi proposti dal sistema territoriale.

Sono migliaia le idee di viaggio, gli itinerari e le proposte basate sul tempo a disposizione che il visitatore digitale potrà esplorare in base alla destinazione, al territorio, alla stagione o al tipo di paesaggio di proprio interesse. Il nuovo sito muove da tre concetti guida: rilanciare l’identità digitale della “terra del buon vivere” attraverso un approccio più coinvolgente ed emotivo; esaltare i contenuti attraverso la moltiplicazione delle possibilità editoriali e l’integrazione con social media e siti di review; offrire un’esperienza più ricca, semplice e intuitiva, adatta alle esigenze dei diversi utenti.

La sfida principale del progetto consiste nel coinvolgere tutti gli attori dell’ecosistema turistico della Toscana nelle attività di promozione. Visittuscany agirà infatti come una vera e propria redazione diffusa, chiamando tutti i protagonisti ad interagire e contribuire, avvalendosi di nuovi strumenti e modalità condivise. Territori, Comuni, imprese, operatori, enti e associazioni di promozione territoriale, troveranno in un’area riservata opportunità concrete per creare un’identità digitale coerente con quella regionale, utilizzando le linee guida scaricabili; promuovere e pubblicare contenuti originali (esperienze, prodotti, eventi etc…); integrare e condividere banche dati e flussi di informazioni.

Al termine di questa prima fase di lancio e sperimentazione, Regione Toscana dà appuntamento al 20 settembre a Firenze per un incontro in cui saranno messe a fuoco tutte le possibilità offerte dalla nuova piattaforma; non solo workshop, ma anche festa e condivisione di best practice e strumenti per lo storytelling di destinazione.