Nuovamente in crescita il numero di italiani che va dal dentista

La crisi economica aveva allontanato gli italiani da quelle che sono le varie cure dentistiche e, pertanto, i nuovi dati che si hanno a disposizione sono abbastanza incoraggianti. Si parla, infatti, di un progressivo riavvicinamento della popolazione ai dentisti, che diventano nuovamente degli alleati della salute!

Questo significa che gli italiani tornano ad avere fiducia nella figura del dentista, andando a riconoscerne l’importanza. Del resto, durante gli scorsi anni che sono stati scanditi da buio e crisi, si preferiva rinunciare a questo tipo di cure perché ritenute troppo costose e non di primaria importanza se non in casi molto gravi e urgenti.
Ora, però, i dati ci dicono che c’è un’inversione di rotta e che le cose stanno cambiando. Sempre più persone tendono a non rinunciare alle cure del dentista e gli studi tornano a essere pieni di pazienti.
Stando a quelli che sono i dati emersi negli ultimi anni, dal 2012 in poi moltissime persone si sono viste costrette a evitare le visite di controllo dal dentista, ma anche quelle più urgenti. Il tutto, come è facile immaginare, era dovuto alla crisi economica che ha attanagliato il nostro paese per anni, spingendo la popolazione a tagliare anche quelle che sono le spese mediche. Nello specifico, tutto quello che non è coperto dal Sistema Sanitario Nazionale è stato considerato superfluo al fine di cercare di far quadrare i conti.
Volendo riportare qualche dato, è utile sottolineare che nel 2013 solo il 39% degli italiani ha preso appuntamento con il dentista per le visite di controllo e questo è uno dei dati percentuali più bassi di sempre. Cosa significa? Che la salute dentale degli italiani stava passando in secondo piano. Si preferiva rinunciare a queste spese per poterne sostenere delle altre, ritenute più importanti e urgenti.
Tuttavia, già il 2017 ha visto dei cambiamenti di rotta e questo 2018 sta confermando la tendenza. I dati a nostra disposizione in questo momento sono quelli di uno studio di Aic. Da EduCarie emerge che nel 2017 gli italiani sono tornati dal dentista, sia per i controlli di routine che per quelli che sono gli interventi più urgenti. Nello specifico, le percentuali parlano del 56% dei bambini ed il 52% degli adulti tornati negli studi dentistici. Inoltre, 1 italiano su 10 ha deciso di seguire una terapia specifica, in più sedute, cosa che fino a qualche anno fa accadeva ormai raramente. I dati sono molto positivi ed è per questo che il settore sembra essere in ripresa.
Crescono anche i dati che riguardano le cure ortodontiche estetiche. Questo significa che sempre più persone, ad esempio, decidono di mettere l’apparecchio dentale per migliorare il sorriso e la salute. A dimostrazione del tutto, si possono anche guardare quelle che sono le testimonianze raccolte su Dottordentista che dimostrano una nuova e crescente fiducia sia in questo tipo di interventi che nella figura specifica del dentista. Ci sono sempre più persone disposte a spendere dei soldi per la salute della bocca, che è estremamente importante e che, troppo spesso, viene trascurata.
Questo, però, non significa che non ci sono ancora dei dati meno positivi. Ad esempio, si deve sottolineare che non tutti prendono in considerazione un aspetto molto importante: la cura dei denti inizia anche da ciò che si mangia! Evitare gli zuccheri e tutte quelle che sono le sostanze che macchiano i denti dovrebbe essere una regola da seguire sempre. In questo modo, infatti, si andranno a combattere a monte macchie e carie, rendendo i denti più forti e il sorriso più bello. Inoltre, è sempre importante curare la propria igiene orale dato che prevenire è molto utile, anche per risparmiare delle cure costose come quelle dentistiche.