Nuovo Consiglio Amministrazione Gal: Sassoli confermato presidente

Il Presidente del Gal Sandro Sassoli

Eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Aretino che ha riconfermato il Presidente Sandro Sassoli e il Vice Presidente Giorgio Del Pace.
Si è svolta l’Assemblea ordinaria dei soci del Gruppo di Azione Locale del territorio aretino che ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione in carica per i prossimi tre anni. Il GAL Appennino Aretino è una società consortile che gestisce, nelle aree rurali della provincia di Arezzo i contributi finanziari erogati dall’Unione europea attraverso il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Toscana. La compagine societaria è una partecipata composta da soggetti pubblici e privati:
Soci Pubblici
• Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Arezzo
• Comune di Bucine (in rappresentanza dei Comuni di Bucine, Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino e Pergine Valdarno)
• Comune di Cortona
• Comune di Castiglion Fiorentino
• Comune di Lucignano
• Comune di Marciano della Chiana
• Unione dei Comuni Montani del Casentino
• Unione dei Comuni del Pratomagno
• Unione dei Comuni Montani della Valtiberina Toscana
• Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna
Soci Privati
Associazioni di categoria della provincia di Arezzo
• Confcommercio
• Confesercenti
• Confindustria Toscana Sud
• CNA
• Confartigianato
• Confederazione Italiana Agricoltori
• Coldiretti
• Confagricoltura
• Associazione Regionale Allevatori Toscana
Presidente Sandro Sassoli e Vice Presidente Giorgio Del Pace. Consiglieri : Bobini Ivo Romeo, Caccialupi Laura, Casini Roberta Castellucci Lidia,, Cerofolini Giordano Checcaglini Mario, Fei Catiuscia, Ghini Gian Luca, Provenza Alfredo, Renzi Elia, Romanelli Alfredo.
Oggi il GAL Appennino Aretino è una realtà consolidata che gestisce importanti risorse economiche sia per il pubblico che per il privato in sostegno dello sviluppo locale. L’attività del GAL si attesta in questa programmazione con ottimi risultati e lo dimostra anche l’ottenimento di una quota di performance pari a 629.183,98 € risorse che si aggiungeranno agli oltre 9 milioni di euro di contributi previsti per il territorio di riferimento. Ad oggi in piena attività il GAL ha pubblicato tutti i Bandi delle misure previste nella propria Strategiaè in attuazione con tanti progetti da seguire che accompagna fino all’ottenimento del contributo. Attualmente sono aperti due Bandi rivolti ai Comuni, Unione dei Comuni ed Ente Parco dell’area del GAL che si chiuderanno il 30 aprile 2020. Al nuovo direttivo un buon lavoro considerando che sarà coinvolto nella chiusura della Programmazione LEADER 2014-2020 e nell’importante impegno in previsione di quella nuova.