Ordinanza di Rossi sugli orti, Vagnoli: “Una follia”

Il Casentino è una valle virtuosa per quanto riguarda l’emergenza sanitaria con percentuali di positivi di gran lunga inferiore a quella di altre vallate della Provincia e dell’intera regione.

A questo proposito il Sindaco Filippo Vagnoli ha commentato: “Motivo ed evidenza del fatto che la gente casentinese ha rispettato le regole, ha capito che ce l’avremmo fatta solo con un impegno corale;  ma anche testimonianza del lavoro svolto ogni giorno dall’ igiene pubblica locale, dalle forze dell’ordine e da tutti sindaci. Ogni volta che emerge un caso positivo viene ricostruita la storia di tutti i contatti e circoscritte le famiglie con lo strumento della quarantena. Un lavoro immane che ha visto una task force di persone impegnata giornalmente e senza riserve. Speriamo di poter continuare cosi. Il possibile inizio della fase due è vicino dobbiamo mantenere questo trend in ogni modo”.

Il Sindaco fa un ulteriore appello sui tamponi: “I tamponi sono fondamentali soprattutto qui da noi in cui il contagio è stato arginato. Se mappiamo il territorio limitiamo il contagio e iniziamo la nuova fase con la forza per poter arginare anche i piccoli ceppi rimasti. Mi sgolerò fino alla fine con Regione e Asl affinchè venga aumentato il numero e allargato il cerchio”.

Sull’ordinanza del Presidente Rossi sugli orti Vagnoli commenta: “Ho sempre cercato di non essere polemico abbiamo bisogno di unità istituzionale, ma questa è un’ordinanza con la quale si consente ai cittadini di fare l’orto e andarci anche in due persone e pure fuori comune. Non so cosa pensare. Il nostro Presidente ha fatto e sta facendo un buon lavoro per il quale lo ringrazio, ma tempo che su questo frangente ha avuto una caduta. Siamo stanchi e possiamo sbagliare e spero vivamente che Giunta e Presidente si ravvedano prestissimo.  Da noi in Casentino non è pensabile di andare in due anche fuori comune, rischiamo di buttare via un lavoro duro e sacrifici enormi a livello umano e professionale. Sto valutando insieme ad altri sindaci, se mettere restrizioni in questa ordinanza e ho scritto anche al Prefetto in quanto ritengo che la manovra sia addirittura illegittima  poiché risulta più permissiva rispetto ai punti dettati dal decreto del Presidente del Consiglio”.

Comunicato stampa

Ultimi Articoli

Inaugurazione Palazzo Niccolini: una giornata di festa per la comunità

“Un’emozione incredibile, un momento importante per la nostra comunità che si è raccolta intorno alla sua casa comune e alle sue tradizioni. Momenti questo...

“Luce, Mito, Forma”: una mostra al Palazzo Giorgi di Poppi

Presso la Galleria Comunale d'Arte Contemporanea di Palazzo Giorgi a Poppi, giovedì 8 dicembre, ore 16, si inaugura la Mostra di pittura e...

Carabinieri Bibbiena: causa incidente e non ha patente e assicurazione

Nel corso delle ultime ore si è reso necessario ancora una volta, per i Carabinieri della Compagnia di Bibbiena, intensificare l’attività di controllo del...