Ordinanza sugli orti, la minoranza di Poppi chiede al sindaco misure più restrittive

Alla luce dell’ordinanza del Presidente della Regione Toscana n36 del 14/04/2020 nella quale si permette l’accesso, anche in coppia, verso gli “orti amatoriali” senza il rispetto del vincolo di residenza-inizia Salvatore Brunocilla- e, considerato quanto questa ordinanza possa, di fatto, agevolare, incentivare lo spostamento verso le seconde case da parte di cittadini residenti in zone “più contagiate” rispetto al Casentino, chiediamo al Sindaco di emettere un’ordinanza restrittiva nella quale si permette l’accesso agli orti in questione soltanto se si trovano nel territorio del comune di residenza.

Si chiede pertanto di vietare l’accesso agli orti situati nel comune di Poppi da parte di chi attualmente non si trova all’interno del territorio comunale stesso.
Inoltre chiediamo di integrare la restrizione limitando questa attività ad un solo componente del nucleo familiare.
Chiediamo infine che tale ordinanza comunale venga emessa entro venerdì p.v. In modo da evitare l’esodo del week end.
Già altre amministrazioni-conclude Brunocilla- hanno intrapreso questa iniziativa, uniformare le politiche di prevenzione a livello casentinese aiuterebbe di certo a mantenere la nostra vallata quasi incolume dall’epidemia.

Per il Gruppo consiliare
Poppi Cittadini in Movimento
Salvatore Brunocilla