Pala Tennis Bibbiena, partono i lavori di efficientamento energetico

Un altro grande e importante cantiere è in partenza a Bibbiena ed è quello del Pala Tennis che sarà oggetto di un corposo intervento di efficientamento energetico per un investimento totale di 675 mila euro (390 mila finanziati dalla Regione Toscana, grazie alla partecipazione ad un bando dedicato e 285 mila da bilancio comunale).

I lavori partiranno in questi giorni e si concentreranno su varie parti della struttura. Verrà rifatto tutto il tetto con apposito isolamento, saranno isolati anche i lucernari, verranno cambiati tutti gli infissi ed inserito un impianto fotovoltaico a parete. In tutte le aree del complesso saranno installati impianti nuovi di riscaldamento, oltre che della parte elettrica.

La tempistica, che potrà subire variazioni legate al reperimento di materiali, sarà di 4 mesi.

Il tutto verrà fatto cercando di impattare il meno possibile sugli utenti. Per una settimana il complesso tennistico rimarrà chiuso per consentire l’installazione del cantiere. Poi potranno essere utilizzati gli impianti collocati all’esterno. Anche sugli spogliatoi non ci saranno grosse difficoltà grazie alla disponibilità offerte dalla vicina piscina.

L’Assessore ai Lavori Pubblici Matteo Caporali commenta: “Un altro grande cantiere che dimostra l’interesse e l’attenzione dell’amministrazione per l’impiantistica sportiva del territorio. Dopo la piscina – i cui lavori di efficientamento verranno conclusi nella parte esterna questa Primavera – è la volta del palazzetto del tennis, un altro importante luogo di ritrovo, socialità e sport per tutti. Vigileremo sulle tempistiche che, a causa delle difficoltà nel reperimento dei materiali, potrebbero subire lievi variazioni. Vigileremo come sempre anche sull’usabilità e l’impatto che il tutto avrà sui cittadini. Certamente anche in questo caso, come per quanto riguarda le scuole e la piscina, quello che lasciamo al futuro è qualcosa di grande valore. Mitigare l’impatto ambientale ma anche quello economico sulle future generazioni è e rimane un obiettivo che stiamo cercando di avvicinare con determinazione. Le nostre strutture pubbliche, a partire dai luoghi di apprendimento, è stata oggetto di un percorso ben preciso sul fronte energetico di cui andiamo particolarmente fieri”.

Caporali conclude: “Anche in questa occasione quello che è degno di nota è la nostra macchina della progettazione e i nostri investimenti mirati sulla stessa. Senza progettazione non potremmo impostare percorsi virtuosi come questo che coinvolgono grossi progetti e aree di importanza strategica per tutto il comune”.

Stefano Goretti dell’Associazione Tennis Bibbiena commenta: “Esprimo la soddisfazione di tutto il consiglio per un intervento migliorativo di grande importanza per la nostra realtà. Come ben spiegato dal Vice Sindaco, in questo modo non graviamo sulle giovani generazioni sia in termini economici che dal punto di vista dell’impatto ambientale e ne siamo orgogliosi. Ci affidiamo alla supervisione dell’amministrazione affinché tutto avvenga nei tempi previsti. Sulla struttura convergono circa 250 persone tra scuola tennis, soci e amatori e si buon ben immaginare che, accanto all’enorme soddisfazione per il percorso, ci siano anche dei comprensibili timori. Ma sono ottimista e crediamo che tutto si svolgerà come da crono programma, riducendo al minimo gli impatti su tutto il comparto. Ringrazio per questo l’amministrazione”.

Ultimi Articoli

Il Metaverso: Bibbiena presenta il futuro

Il 27 agosto prossimo Bibbiena sarà la location di un evento nazionale che ci catapulterà tutti nel futuro prossimo attraverso il metaverso. Il metaverse è...

Jacopo Piantini riconfermato Vice Presidente nazionale di Enelcaccia

“Con grande orgoglio apprendo la notizia che il nostro Assistente scelto della Polizia Municipale di Bibbiena Jacopo Piantini, è stato riconfermato nel ruolo di...

Alta velocità, il Comitato Sava incontra il Gruppo LFI

Domenico Alberti “senza misure straordinarie di rilancio dell'economia e delle infrastrutture sono a rischio molte famiglie e imprese”   Arezzo - Le prime cinquemiladuecentoventidue firme pro Medio...