Pista ciclopedonale dell’Arno, ok alla tratta Stia – Le Macee

Tellini: “Lavoro fatto a tempo di record, così otterremo tutti i finanziamenti previsti”

La Conferenza dei Servizi, organismo autorizzativo riunitosi in questi giorni per valutare il progetto della pista ciclopedonale dell’Arno nella tratta che va da Stia a Le Macee, ha dato il via libera all’elaborato realizzato dagli uffici tecnici dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, aprendo di fatto per l’Unione la possibilità di avviare le procedure di gara entro la fine del 2016. Come ha detto Giampaolo Tellini, Sindaco di Chiusi della Verna e titolare della delega a questa infrastruttura nell’Unione dei Comuni, “Gli uffici hanno lavorato bene rispettando i tempi e questo era importante, perché il passaggio in conferenza dei servizi ci autorizza ad accedere ai finanziamenti previsti per questa opera, sulla quale la Regione Toscana dimostra da sempre di puntare molto. Anche i territori hanno fatto la loro parte, e dopo il primo stralcio già realizzato fra Le Macee e Rassina, si può auspicare che il 2017 sia l’anno giusto per vedere anche la tratta a monte, con il ricongiungimento del segmento attuale a quello che condurrà fino a Stia”. Un’opera che per questo secondo stralcio richiederà un investimento complessivo di circa 1.350.000 euro, sulla ripartizione generale dei costi fra gli Enti cofinanziatori c’è già stato un accordo all’inizio dell’autunno.

Poppi, 19 dicembre 2016.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa (334-6520531)
Con preghiera di pubblicazione e diffusione