PNRR Bibbiena: 6 progetti completati, 7 da realizzare

“Il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza a Bibbiena ha visto numerose progettualità già realizzate e altre che ancora devono partire ma per le quali abbiamo già vinto i fondi necessari. Un grande risultato che parla di un’organizzazione interna al comune molto strutturata, con professionisti che da tempo sono stati indirizzati dall’amministrazione a lavorare guardando al futuro partendo dall’ascolto del territorio e attraverso una progettazione avanzata che ci consente di intercettare i fondi messi a disposizione a livello nazionale. Anche questa organizzazione interna è un grande risultato ottenuto in questi anni, che difficilmente si racconta se non nella capacità che abbiamo dimostrato di avere nel recepire le possibili risorse che servono al nostro territorio”.

Con queste parole il Sindaco Filippo Vagnoli parla dei tanti progetti realizzati e di quelli da realizzare attraverso il PNRR per un totale che supera i 5 milioni e mezzo di euro.

Vagnoli spiega: “Tra i progetti già conclusi abbiamo il parcheggio nella Umbro -Casentinese, la riqualificazione di viale Michelangelo, la messa in sicurezza della viabilità maggiore, ovvero tutta zona del Palazzetto, vari interventi sulle scuole e il diversore per l’acqua per Soci. Tutta questa parte già realizzata ha ottenuto finanziamenti per circa 500 mila euro”.

Il primo cittadino di Bibbiena passa poi ad enumerare i progetti da realizzare in questo nuovo anno per i quali sono già stati ottenuti finanziamenti: “Sarà un anno impegnativo ma di grande soddisfazione. Uno dei progetti è il rifacimento del tetto dell’infanzia di Bibbiena per 100 mila euro. Sempre sul fronte scuole, avremo l’efficientamento energetico delle Elementari di Bibbiena e di Soci per un totale di 1 milione e 400 mila euro. Seguiranno i marciapiedi di via Dante per 170 mila euro, l’ultimo stralcio della frana di Terrossola per 340 mila euro, il nuovo asilo di Bibbiena per 1 milione e 200 mila euro, il centro polifunzionale per la famiglia e l’adolescenza per 1 milione e 800 mila euro e un pacchetto da 150 mila euro per la messa in sicurezza del territorio”.

Vagnoli conclude: “Il 2023 sarà l’anno dell’impegno e dell’eredità. Il territorio ha bisogno di guardare al futuro. Per questo ci siamo impegnati per scuole sicure ed efficienti a livello energetico per non impattare sulle giovani generazioni e sull’ambiente. Ma abbiamo puntato anche sulla sicurezza del territorio e sui servizi. Sul PNRR Bibbiena ha fatto la sua parte e ne siamo orgogliosi. Adesso dobbiamo impegnarci a concludere tutti questi percorsi. Ringrazio la mia squadra e gli uffici per un impegno che non è mai venuto meno”.

Ultimi Articoli

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...

Giornata della Memoria: due storie casentinesi

Un evento per NON DIMENTICARE: domenica 29 gennaio 2023 alle ore 16 a Poppi, in piazza Risorgimento, sarà celebrata la Giornata della Memoria con...

“ShepherdSchool”: nasce nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi la scuola per pastori e allevatori.

Pascoli e opportunità professionali con la zootecnia di montagna: dal mese di aprile partirà presso il centro di formazione "Officine Capodarno" (Stia) la "ShepherdSchool"....