Polizia Municipale: 4 nuove assunzioni, aumentano i controlli, turni di notte e presidi fissi nelle zone a rischio assembramenti

Aumentano i controlli: 4 nuovi assunzioni nel Corpo di Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni, turni di notte e presidi fissi nelle zone a rischio assembramenti.

Il Corpo di Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni ha rafforzato il personale con 4 nuovi assunzioni che hanno equilibrato le due sedi di Poppi e del Corsalone. Tre vigili sono andati a rafforzare la squadra del basso Casentino, mentre la squadra dell’alta vallata ha visto l’arrivo di un trasferimento interno e di un nuovo assunto. Le 4 nuove assunzioni consentiranno un maggior controllo del territorio con turni di notte durante il mese di agosto e presidi fissi nei luoghi di movida considerati maggiormente a rischio assembramenti. Anche se la situazione, come spiegato dal Comandante Marco Tognarini, è al momento sotto controllo, con il ritorno dei turisti che quest’anno sembrano essere ancora più numerosi degli altri anni, è necessaria una maggiore sorveglianza della vallata, soprattutto in alcuni punti nevralgici dove sono previsti eventi all’aperto. Con la riforma della municipale messa a punto lo scorso anno, il personale è stato diviso nelle due sedi di Poppi e Corsalone, permettendo così di aumentare la presenza degli agenti nel territorio, ma anche di recuperare il tempo che prima veniva utilizzato nei trasferimenti (a causa della partenza da un’unica sede), e di contenere i costi del servizio considerato che le distanze da percorrere sono state ridotte: ogni gruppo sorveglia la propria zona, partendo dalla sede che gli è stata assegnata.

“La sicurezza e il controllo del territorio sono sempre state due nostre priorità e grazie alla riforma del Corpo di Polizia Municipale oggi siamo in grado di garantire una maggiore sorveglianza – ha dichiarato l’assessore competente nell’Unione Giampaolo Tellini – con i 4 nuovi assunti abbiamo due squadre complete, in grado di organizzare turni di notte e presidi fissi, assicurando un servizio migliore ai cittadini soprattutto nel periodo estivo in cui si verifica una maggiore affluenza”.

“Con la riapertura delle attività e il ritorno alla normale circolazione, si sono intensificati i controlli sia su strada sia durante gli eventi e i punti nevralgici per la movida – ha spiegato il Comandante Marco Tognarini – il Corpo di Polizia dell’Unione non si è mai fermato durante l’emergenza e anzi ha lavorato e sta lavorando per intensificare l’attività e svolgere un servizio migliore per la comunità”.

“Le nostre squadre sono oggi più numerose ed equilibrate grazie alle 4 nuove assunzioni, tre delle quali legate al progetto regionale “Casentino Sicuro”, finanziato dalla Regione – ha spiegato il vice Comandante Giancarlo Paggetti – i tre nuovi agenti arrivati al Corsalone svolgeranno un servizio di prossimità, garantendo un rapporto di vicinanza con i cittadini, ascoltando le loro esigenze e raccogliendo segnalazioni, in modo da costruire un rapporto più diretto con la comunità”.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa