Ponte a Poppi e il “campetto del prete”, Peppone contro Don Camillo?

Circa la social-polemica sul “campetto del prete” di Ponte a Poppi innescata da un nostalgico post di Matteo Goretti e rilanciata sul nostro sito, apprendiamo con piacere dell’interessamento del sindaco Carlo Toni. Il primo cittadino poppese, infatti, preso atto della situazione di degrado in cui versa il campetto parrocchiale, si è recato a parlare con il sacerdote di Ponte a Poppi Don Antonio. In realtà non c’è stato uno scontro di Guareschiana memoria come accadeva nelle vicende di Don Camillo e Peppone. Anzi, il sindaco Toni ha appreso dal parroco che “è in corso di redazione un progetto di recupero dell’intera area e di una sua valorizzazione a servizio della parrocchia”. A quel punto il sindaco ha dato la disponibilità dell’Amministrazione comunale “manifestando interesse per il proseguo e lo sviluppo di una progettualità utile a tutti perché si viva di presente e di futuro senza dimenticarsi che i ricordi sono parte integrante e sostanziale del percorso della nostra esistenza e della memoria di una comunità”. Queste, infatti, le parole di Toni affidate ad un post lungo e ricco di aneddoti sulla pagina facebook del Comune di Poppi. Ai pontigiani, felici per la notizia appresa, non resta che aspettare l’inizio dei lavori che, ci permettiamo di aggiungere con affetto, speriamo non siano lunghi come il post del nostro primo cittadino.