Ponte a Poppi: fioccano le multe, ma, caso strano, solo il martedì di mercato…

“A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina”. La celebre frase è attribuita a Giulio Andreotti, ma deve essere stato anche quello che ha pensato il nostro lettore quando, martedì scorso, ha ricevuto un bel regalo di Natale in anticipo (di cui allega foto e conseguente lamentela).  Giusto fare le multe se si commettono infrazioni, dice il nostro lettore, ma come mai durante la settimana i vigili dell’Unione dei Comuni si vedono poco e per niente e invece il martedì mattina, giorno di mercato a Ponte a Poppi, sono sempre pronti  e attivi con il loro blocchetto in mano? Forse perché quel giorno è difficile trovare parcheggio e, per contro, più facile fare multe? Forse perché gli altri giorni della settimana frequentano altri mercati? Quindi, pubblici ufficiali ligi al proprio dovere o, più semplicemente, un modo rapido per fare cassa? Il nostro lettore, così ci spiega, martedì scorso non trovando parcheggio, ha posteggiato lungo via Roma nella zona carico e scarico. La sua intenzione era solo quella di prendere un rapido caffè al bar vicino e ripartire immediatamente. Tornato in macchina, però, l’amara sorpresa. Vero, si era fermato solo pochi minuti, ma, altrettanto vero, aveva parcheggiato in divieto di sosta. Giusta, quindi, la multa. Perché, però, questo accanimento solo il martedì mattina? Si chiede il nostro lettore. Come detto sopra, si fa peccato, ma spesso ci si indovina…
CB