Poppi, approvazione del bilancio: la Minoranza abbandona il Consiglio

Comunicato stampa
Durante la seduta del  Consiglio Comunale di Poppi del 18 marzo 2016 la minoranza di “Poppi libera”, dopo aver presentato un documento in relazione alla chiusura del punto nascite di Bibbiena, ha abbandonato i lavori del Consiglio che aveva come punto principale l’approvazione del bilancio.
La maggioranza consiliare sottolinea come la discussione e la successiva approvazione del bilancio sia l’atto fondamentale della vita del Comune.
E’ infatti con tale atto che si decide quale indirizzo dare alle attività dell’amministrazione, come si investono le risorse e cosa si chiede ai cittadini per erogare i servizi.
La maggioranza ritiene, pertanto, che l’abbandono del Consiglio sia un atto di irresponsabilità, non tanto nei confronti degli altri membri del consiglio, ma soprattutto verso tutti i cittadini e in particolare verso coloro che li hanno votati e che si aspetterebbero comportamenti più consoni al mandato ricevuto.
IL  GRUPPO DI MAGGIORANZA “POPPI  NEL  CUORE”
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista” e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.

Ultimi Articoli

Bergamo, cresce il Campus Tecnologico di Aruba: il più grande d’Italia

Cresce il Campus Tecnologico di Aruba a Ponte San Pietro: inaugurati 2 nuovi Data Center a prova di futuro e l’Auditorium Aruba Grazie ad...

Il diritto di vivere libere dalla violenza: un evento al Castello di Poppi

“Il diritto di vivere libere dalla violenza”: il 2 dicembre al Castello di Poppi un’iniziativa in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.  E’ in...

Bibbiena piange Carla Casucci, colonna portante dell’associazionismo

BIBBIENA - Ci lascia Carla Casucci, dopo aver lottato con tutte le forze contro la brutta malattia che l’aveva colpita la primavera scorsa. I...