Poppi, inaugurata la mostra di pittura di Mario Bettazzi

Si potrà visitare fino al prossimo 10 luglio

Sabato 18 giugno al Castello dei Conti Guidi di Poppi, si é inaugurata la personale dell’artista Mario Bettazzi, dal titolo “Il volto: enigma e rivelazione”, presentata da Giacomo Giovannetti.
L’artista, nelle 21 tele che ritraggono volti casentinesi, non si limita a rappresentare le fattezze esteriori ma, guardando al di là della pura percezione, percorre una sorta di viaggio nel vissuto interiore dei soggetti rappresentati. Il pittore si prefigge di mettere a fuoco i moti dell’animo: oltre ai tratti del volto, rappresentati con il virtuosismo degli effetti cromatici, in schemi tradizionali e con forme eleganti e lineari, ritrae l’anima, cosicché non è più possibile guardare un volto senza leggervi l’interiorità. La psicologia entra di prepotenza nell’arte, diventa una fondamentale chiave di lettura per l’analisi della rappresentazione e ogni volto ritratto è lo stagno di Narciso in cui l’artista o lo spettatore cerca sé stesso, affacciandosi sul proprio inconscio, con il potere di manifestare il nodo inesauribile tra identità soggettiva e immagine pubblica, relazione tra realtà, raffigurazione e percezione, tra oggetto e soggetto (che dipinge e che guarda), tra resa dell’apparenza e sforzo di restituire ciò che non è direttamente disponibile allo sguardo, perché interiore.
La mostra rimarrà aperta fino al 10 luglio.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa