Pratovecchio Stia, all’Antei domenica uno spettacolo sulla Grande Guerra

E le Filarmoniche dei due paesi suonano insieme
 
È in programma domenica 8 novembre (ore 16.30) presso il Teatro degli Antei di Pratovecchio la Grande Guerra, spettacolo musicale-teatrale promosso dal Comune di Pratovecchio Stia e dalle filarmoniche “Enea Brizzi” di Pratovecchio e “Gaetano Trapani” di Stia in occasione del Centenario dell’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale.
Lo spettacolo, dal titolo “La Grande Guerra”, è un concerto per banda, coro e voci narranti con musiche e canti tradizionali della Prima Guerra Mondiale eseguiti da un gruppo di oltre 50 musicisti, diretti dai Maestri Anna Maria Di Iulio e Leonardo Rossi ed accompagnati dal coro “Eco del Pratomagno” e dalle voci narranti di Massimo Martini e Alvaro Verdi.
Il ricco programma dell’evento prevede l’esecuzione di brani musicali e canzoni dell’epoca,
musiche composte per aumentare il senso di appartenenza ad un gruppo, per sollevare gli animi o per esorcizzare la paura della morte, sempre in agguato. Altre invece narrano di amori lontani, di speranze, di lontananza dalla casa e dall’affetto materno o glorificano le gesta eroiche esaltandone il coraggio e il sacrificio. Nell’occasione saranno eseguite anche marce di rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, ovvero le forze armate storicamente presenti coi loro presidi in Casentino. L’ingresso è libero.
Il concerto sarà anticipato dalle celebrazioni del Giorno dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate con la Commemorazione dei Caduti di tutte le guerre in programma alle ore 15.30 presso il Parco delle Rimembranze di Pratovecchio ed il Cimitero Monumentale di Stia. A Stia infine, è aperta presso il Palagio Fiorentino fino al prossimo 29 novembre la mostra “dall’Arno al Piave 1915-2015”, già effettuata sempre all’Antei di Pratovecchio. L’esposizione è un viaggio nella Grande Guerra attraverso documenti, oggetti, racconti delle persone delle comunità di Pratovecchio e Stia.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa