Pratovecchio Stia, si riapre il “Baule dell’estate”

Finiscono le scuole e a Pratovecchio Stia si apre, anche quest’anno, il “Baule dell’estate”, una serie di iniziative e proposte fra giugno e settembre per gli alunni che vanno in vacanza. .
Il Comune coordina e integra una serie di progetti messi in campo con la collaborazione di un nutrito gruppo di associazioni paesane. Come spiega l’assessore alle politiche sociali Sonia Amadori, “La proposta è articolata in due momenti. Nella prima parte ci sono le proposte che le varie realtà locali realizzano con una durata temporale più continuativa e con un progetto organizzato in momenti di animazione, sport e natura. In questo contesto si collocano anche i corsi di nuoto organizzati dall’Amministrazione Comunale. Questa proposta quest’anno si arricchisce, diventando la prosecuzione del progetto spazio giovani e del doposcuola, nato nell’anno scolastico 2016/17 a cura dei servizi sociali del Comune e dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino. Nelle mattine del mese di luglio i nostri ragazzi saranno accompagnati da educatori qualificati che li seguiranno per tutto il progetto. Nella seconda parte invece sono elencate tutte le “sorprese” dei mesi estivi, cioè tutti gli appuntamenti che nel calendario generale del Comune di Pratovecchio Stia, sono riservati a bambini e ragazzi”. Il baule coinvolge in effetti molte strutture pubbliche e private nella realizzazione di un unico, articolato cartellone dove ognuno può “pescare” ciò che più gli piace: dal planetario, ai castelli di Romena e Porciano, da Naturalmente Pianoforte alle foreste del Parco, seguendo anche una azione amministrativa del Comune che intorno al mondo della scuola sta costruendo percorsi di vario genere: “Le risorse dell’Amministrazione – conclude Amadori – quest’anno sono state notevolmente indirizzate al mondo dei giovani e delle famiglie. L’ampliamento e il miglioramento dei servizi e dei luoghi di ritrovo, come ad esempio il rifacimento in molti punti del paese delle aree gioco, sono la testimonianza di tale scelta. Ci auguriamo che tutto ciò contribuisca a trascorrere e vivere un buon periodo estivo che ci possa tutti “ricaricare” per affrontare al meglio i nuovi impegni dopo le vacanze”.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa