Premio scientifico-letterario Casentino, 42° edizione.

Anche quest’anno, come sempre nella splendida cornice dell’Abbazia di San Fedele a Poppi, si rinnova l’appuntamento di giugno con il Premio scientifico-letterario Casentino. Il premio, che di anno in anno si afferma sempre più nel panorama artistico e letterario italiano come palcoscenico sempre più importante ed autorevole per la valorizzazione dei giovani talenti e per l’attento vaglio delle opere edite ed inedite, è giunto ormai alla sua 42° edizione. Si rinnovano nuovamente i valori che nel tempo hanno sempre difeso e rafforzato l’ormai storica radice del Premio.
Fondato negli anni ‘30 del secolo scorso da Carlo Emilio Gadda, Carlo Coccioli e Nicola Lisi, dopo l’interruzione dovuta alla seconda guerra mondiale, fu fatto rivivere da Silvio Miano (alla cui memoria è intitolata la sezione umanistica) e Vittorio Vettori, che già all’età di vent’anni era stato segretario del Premio.
Il Premio Casentino, tra i più antichi e significativi organizzati su scala nazionale, affida la Presidenza delle sezioni poesia, narrativa, economia, giornalismo e imprenditoria, rispettivamente a Silvio Ramat, Giancarlo Quiriconi, Giorgio Calcagnini e Ivana Ciabatti. Presidente del Premio è Paolo Brunetti, coadiuvato da una competente ed integerrima giuria che alla fine del suo lavoro di selezione, individua coloro la cui voce è parsa di più vasto significato e risonanza. In anni recenti, il Premio è stato arricchito con la sezione scientifica “Francesco Redi” (Economia, Ricerca, Medicina, Giornalismo) proprio per iniziativa del compianto Giuseppe Frunzi, che a lungo è stato Presidente del Centro Culturale ‘Fonte Aretusa’ e promotore della manifestazione oggi riconosciuta a livello internazionale.
Il Premio Casentino rende inoltre omaggio tutti gli anni ad eminenti personalità della nostra cultura, assegnando i Premi d’Onore Casentino per la Letteratura, il Giornalismo, l’Economia, la Medicina e l’Imprenditoria. Tra i premiati degli anni scorsi, ci piace ricordare a titolo di esempio, i nomi di Giovanni Spadolini, Indro Montanelli, Gabriele La Porta, Lilli Gruber, Stefano Folli, Oscar Giannino, Mario Orfeo, Peter Gomez, Luca Telese, Andrea Scanzi, Marco Travaglio, Susanna Agnelli, Paolo Savona, Franco Zeffirelli, Giuseppe Pontiggia, Gesualdo Bufalino, Cesare Romiti, Brunello Cucinelli, Riccardo Illy, Oscar Farinetti, Marco Vichi, Nicoletta Spagnoli.
Quest’anno, la cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 18, con inizio alle ore 9.00 con la Santa Messa celebrata da Padre Ciro Benedettini, seguita dalla consegna dei premi a illustri personalità del mondo economico, scientifico e letterario.
COMUNICATO STAMPA – CENTRO CULTURALE FONTE ARETUSA