Progetto Aree Interne, il via alla nuova fase.

La Giunta dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino ha approvato nella sua ultima seduta l’insieme delle progettualità – concordate con gli altri soggetti istituzionali attori nella stessa iniziativa – legate al programma governativo di sviluppo delle Aree Interne. Come si ricorderà, per quel che riguarda il Casentino esso è inserito in una iniziativa comprensoriale che include tutti i Comuni della vallata e il territorio della Valtiberina. Due realtà distinte ma assimilabili dalle stesse prospettive e dagli stessi problemi, che oggi sono chiamate a pensare unitariamente ad un unico modello di sviluppo. “Il fatto – dice Valentina Calbi, Sindaco di Chitignano e Presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino – che negli ultimi mesi non si sia parlato molto del progetto Aree Interne, non significa che gli Enti coinvolti non ci abbiano lavorato. Anzi, proprio questi mesi sono serviti per pianificare la serie di interventi che poi in Giunta abbiamo approvato”. I settori nei quali i fondi del progetto (circa 10.500.000 euro) andranno impiegati sono quelli della scuola, dei trasporti, della sanità, del sociale e del turismo. “Adesso – prosegue la Calbi – in questi giorni la stessa delibera dovrà essere ratificata nelle Giunte Comunali degli Enti non facenti parte dell’Unione (in Casentino sono Bibbiena e Pratovecchio Stia), per arrivare poi alla ratifica definitiva da parte della Regione Toscana, più o meno nel giro di una settimana”. Dopodiché si tratterà di tradurre in azioni concrete gli obiettivi concordati per conseguire i finanziamenti attesi e portare benefici nei territori interessati.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa