Prorogato in Casentino il servizio di pediatria del sabato mattini

Fiori: «Ringraziamo la ASL che ha ascoltato le esigenze delle famiglie in attesa di soluzioni strutturali.»


È grande la soddisfazione delle famiglie per la proroga (per il momento di un mese) della presenza del pediatra il sabato mattina presso l’Ospedale di Bibbiena. Il servizio come è emerso dai vari incontri con i genitori è molto apprezzato nella nostra vallata dove l’assenza di continuità assistenziale pediatrica, insieme alla distanza dai presidi pediatrici, fa vivere week end di preoccupazione soprattutto quando in famiglia c’è un bambino piccolo. “Non possiamo che confermare la grande fiducia nel lavoro dei dirigenti dell’ Asl diretta dal dr Antonio D’Urso che dimostra sempre grande attenzione per le esigenze delle famiglie e progettualità – ci dice Andrea Fiori che aggiunge – gli attuali rapporti della Regione Toscana con i Pediatri di famiglia non tengono ancora conto né della riforma dell’assistenza territoriale prevista dal PNRR né del nuovo accordo nazionale appena approvato che prevede la figura in cui confluiranno gli attuali medici e pediatri di famiglia che oltre a seguire i propri assistiti dovrà anche effettuare prestazioni all’interno delle  Case della Comunità (ex Case della Salute).”  Qui è espressamente prevista la presenza di tutti i professionisti fra cui il pediatra anche nel weekend, almeno nella Casa della Comunità principale detta “Hub” che in Casentino sarà a Bibbiena. Portando a regime concreti miglioramenti per l’assistenza territoriale che già si iniziano a vedere con l’operatività degli infermieri di comunità in questi giorni presentati alla popolazione dal Direttore della Zona Distretto Marzia Sandroni.  Quello che chiedono le associazioni come la Mauro Grifoni Forever, che hanno sempre contribuito anche economicamente all’attivazione di servizi per i bambini casentinesi, è che  in attesa di arrivare alla concreta operatività non venga interrotto questo servizio di garanzia almeno il sabato mattina diventato essenziale stante l’attuale impossibilità di avere risposta pediatrica al pronto soccorso di Bibbiena con notevoli problemi di personale . “Ci sono state date garanzie in tal senso – conclude Andrea Fiori – Avremo incontri nel mese di maggio con il Direttore Sanitario dott.sa Assunta De Luca che con grande professionalità e sensibilità sta occupandosi di superare questa grande criticità per le famiglie. Siamo sicuri che questa collaborazione è il sistema giusto per trovare le soluzioni migliori.”

Ultimi Articoli

Il borgo di Raggiolo ospita la prima Festa del Gioco

L’evento, rivolto ai bambini e alle loro famiglie, sarà tra le 14.00 e le 19.00 di domenica 26 maggio Il programma proporrà giochi di legno...

Prospettiva Casentino dona due borse di studio a 2 studenti casentinesi

  Donate anche quest’anno due borse di studio per esperienze all’estero a studenti dei due istituti superiori del Casentino Una delle azioni che Prospettiva Casentino sostiene...

Insieme… sportivamente: a Bibbiena un progetto di sport e inclusione

Si è svolto questa mattina presso la piscina di Bibbiena, il progetto Insieme…sportivamente, partito da una collaborazione tra province di Grosseto, Siena e UPI...