Prospettiva Casentino, la premiazione del progetto “Alternanza scuola-università” presso la sede della Fondazione Baracchi

ALTERNANZA SCUOLA – UNIVERSITA’: LE PREMIAZIONE ALLA SEDE DELLA FONDAZIONE BARACCHI SABATO 9 MARZO ALLE ORE 15.00 (Evento pubblico aperto a tutta la cittadinanza)

Il percorso promosso dall’Associazione Prospettiva Casentino su un progetto realizzato e proposto dall’Università di Siena e sostenuto da Intesa San Paolo che ha portato 40 ragazzi delle quinte superiori dei due istituti casentinesi, ovvero l’Isis Fermi di Bibbiena e l’Isis Galilei di Poppi, a fare lezione con il Prorettore dell’Università di Siena Lorenzo Zanni e la Dottoressa Caterina Fiore e a lavorare in team, coadiuvati da 5 imprenditori, è arrivato a conclusione.

Sabato 9 marzo alle ore 15.00 Presso la sede della Fondazione Baracchi ( Via Bosco di Casina, 12 – Bibbiena) alla presenza del Prorettore dell’ateneo senese, del Presidente di Prospettiva Casentino Giovanni Basagni e degli imprenditori dell’Associazione verranno ufficialmente premiati i ragazzi che hanno preso parte al progetto.

Rammentiamo che i ragazzi sono stati suddivisi in 8 gruppi. Ogni gruppo – composto da studenti provenienti da diverse scuole ed indirizzi diversi – ha lavorato ad un’idea imprenditoriale seguendo le indicazioni ricevute dai docenti dell’Università di Siena.

Gli imprenditori Giovanni Basagni, Stefano Cecconi, Denise Vangelisti, Franco Bernardini e Alberto Ricci, si sono resi disponibili ad aiutare i gruppi nell’abbozzare un piano di marketing per le idee di start-up maturate.

Il 2 Marzo scorso una commissione mista imprenditori e Università ha valutato gli elaborati e ha selezionato i primi tre gruppi vincitori, ai quali andrà un premio in denaro.

Il Presidente dell’Associazione Giovanni Basagni commenta: “Il Casentino dimostra in ogni occasione di essere una terra piena di inventiva e di risorse intellettuali ed umane. I quaranta studenti che hanno partecipato al percorso si sono dimostrate persone competenti, appassionate, responsabili e audaci. Le loro idee imprenditoriali, al di là dei risultati, sono state molto apprezzate, ma molto di più il loro impegno. Con la premiazione abbiamo voluto introdurre il concetto del merito e di sana competizione tra i ragazzi; altro obiettivo importante del percorso è stata l’aggregazione, la contaminazione dei ragazzi provenienti da indirizzi di studio diversi all’interno dei gruppi di lavoro, che non era cosa scontata. Ci siamo arricchiti tutti. L’intenzione è quella di riproporre questa progettualità” .

Nella foto il Prorettore Prof. Lorenzo Zanni nella lezione magistrale ai quaranta ragazzi del progetto.

Comunicato stampa Comune di Bibbiena

Ultimi Articoli

Un pensiero ogni tanto: “Il primo stato della lana”

Il primo stato della lana Eccola così come nasce dall’animale; grezza e appena soffice, a prometter calore. Per nulla bianca e anche un poco maleodorante, ma ambita ed essenziale. La...

Colacem, a Natale un bonus di 500 euro ai dipendenti

In occasione del Natale, il Gruppo Financo ha deciso di inserire un bonus di 500 euro netti nella busta paga dei propri dipendenti. “Si tratta”...

L’Isis di Bibbiena al top della classifica Eduscopio

OTTIMI RISULTATI NELLA CLASSIFICA DI EDUSCOPIO  “Soddisfatti per come la nostra scuola emerge dall'annuale classifica di Eduscopio. Avere un posto in classifica così alto significa...