Quota, sabato 30 marzo l’inaugurazione del “Seccatoio di Pilade”

La cerimonia, che si terrà sabato 30 alle ore 11:00 a Quota, è legata al progetto di riqualificazione dell’area su cui sorgeva un diruto edificio per l’essiccazione delle castagne, il seccatoio Pilade. La riqualificazione e la riprogettazione del piccolo manufatto è stata
possibile grazie alla collaborazione fra il Comune di Poppi, la ProLoco
di Quota ed il Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’ Università degli Studi di Firenze, che tre anni or sono organizzo a Quota un seminario tematico dal titolo “Rilievo riqualificazione e riprogettazione dell’architettura e dell’ambiente” tenuto dai Proff. Stefano Bertocci, Giovanni Minutoli, Giovanni Pancani, Paola Puma e Andrea Ricci, durante il quale furono rilevati e riprogettati alcuni angoli del paese. Durante la presentazione pubblica dei lavori, tenutasi a Quota nel luglio 2016, Il Sindaco di Poppi, Carlo Toni promise di finanziare il progetto del seccatoio realizzato dagli allievi Michele Ficeli, Michelangelo Gadducci, Marta Gentili e Gerardo Arcangelo Pacillo. Alla fine dello scorso anno grazie ai finanziamenti del comune di Poppi e agli sforzi della ProLoco di Quota sono iniziati i lavori di riqualificazione dell’area del seccatoio che si sono conclusi pochi giorni orsono.
Sabato prossimo, organizzata dalla ProLoco di Quota, si terrà l’inaugurazione della nuova struttura alla presenza del Sindaco di Poppi Carlo Toni, dell’Assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, del Direttore del Dipartimento di Architettura Prof. Saverio Mecca e del corpo docente del seminario tematico.
La manifestazione avrà inizio alle ore 11:00 con il ritrovo nella piazza del “Ponte”, da dove è previsto che si raggiunga il Seccatoio di Pilade attraverso un breve percorso attraverso i vicoli del piccolo borgo montano, nei quali sarà riallestita l’esposizione di tutti i lavori
prodotti dagli studenti nel corso del seminario tematico su Quota.