Rassina, al via il secondo step del progetto di efficientamento energetico

E’ di oltre 200 mila euro l’investimento totale per il piano di efficientamento energetico nel territorio di Rassina, nel comune di Castel Focognano, che prevede la sostituzione di tutti i corpi illuminanti con apparecchi a Led di ultima generazione. I lavori prenderanno il via a febbraio e in questa fase interesseranno via Regina Elena, la zona della chiesa di Rassina, piazza Mazzini, via Roma e via Gramsci. “Si tratta di un progetto importante che consentirà un significativo risparmio sui costi della pubblica illuminazione e contemporaneamente ne migliorerà in modo considerevole la qualità, incidendo positivamente sulla sicurezza sia degli automobilisti che dei pedoni – ha spiegato il sindaco Massimiliano Sestini – un passo avanti di modernità, nella stessa linea adottata anche su molti altri fronti, in primis le due centrali di teleriscaldamento a biomassa che stanno scaldando la frazione di Carda e l’intero polo scolastico di Rassina”. La scelta dei Led garantisce un netto miglioramento in termini di efficienza, resa illuminante e sicurezza. I nuovi corpi illuminanti infatti, garantiscono uguale efficacia rispetto alle tradizionali lampade fino ad oggi utilizzate, ma con un migliore orientamento del fascio luminoso verso i marciapiedi e le strade e l’assenza di emissione di intensità luminosa verso l’alto. La riduzione delle spese è garantita dal rilevante risparmio energetico e dalla riduzione dei costi di manutenzione ordinaria e sostituzione dei corpi illuminanti. Nei led infatti il ciclo di vita è molto più lungo, anche 5 volte di più rispetto alle tradizionali lampade. “Grazie a questo investimento, nel territorio avremo un più alto comfort visivo, un elevato risparmio energetico e un maggiore rispetto per l’ambiente circostante” ha concluso Sestini.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa