Rassina, “Conoscere per proteggersi”: la protezione civile incontra gli studenti

Il progetto è ideato e coordinato congiuntamente dalla Provincia di Arezzo e dal Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile provinciale, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’INGV di Arezzo e l’Unione dei Comuni


Castel Focognano (AR) – Sabato 3 febbraio, presso la scuola media di Rassina, nel Comune di Castel Focognano, si è tenuto un incontro con gli alunni della scuola secondaria di primo grado del progetto “Conoscere per proteggersi”.

Alla presenza dei sindaci Lorenzo Remo Ricci, Valentina Calbi e Roberto Pertichini, degli assessori alla Protezione Civile e alla Forestazione dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino e del dirigente scolastico, i volontari di Protezione Civile hanno accompagnato gli alunni in un percorso informativo sui potenziali pericoli presenti sul loro territorio e sulle buone pratiche per proteggersi in caso di calamità naturali. I comunicatori delle associazioni di volontariato (Anpas, La Racchetta, Misericordia e l’Associazione italiana Alpini) con l’ausilio di supporti visivi creati appositamente per l’occasione, hanno fornito tutte le informazioni utili, in relazione all’età degli studenti, per poter affrontare al meglio un’emergenza, proteggendo se stessi e chi gli è vicino. Sono state analizzate sommariamente le cause dei terremoti, delle alluvioni, delle frane e degli incendi di bosco e per ciascuno di questi pericoli sono state fornite delle indicazioni di massima su come affrontarli e su quali comportamenti da adottare. Particolare attenzione è stata posta sul corretto uso del numero unico di emergenza 112 per attivare il soccorso. Al termine degli incontri informativi, nel piazzale antistante la scuola, gli studenti hanno avuto modo di conoscere dal vivo gli operatori ed i mezzi che vengono utilizzati nella gestione delle emergenze di Protezione Civile.

Complessivamente sono state allestite 4 postazioni, una per ciascuna delle componenti operative del Sistema di Protezione Civile. Divisi in gruppi, i ragazzi hanno potuto visionare i mezzi e le attrezzature del Soccorso Tecnico Urgente dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Sanitario con gli operatori delle Misericordie, della Protezione Civile con ANPAS – Pubblica Assistenza Casentino e dell’Antincendio boschivo con il personale della Racchetta e dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino. Il progetto, ideato e coordinato congiuntamente dalla Provincia di Arezzo e dal Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile provinciale, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’INGV di Arezzo e l’Unione dei Comuni Montani del Casentino proseguirà in altre 2 scuole del territorio Casentinese.

Il 27 Marzo ci sarà una giornata informativa presso la scuola secondaria di primo grado di Soci nel comune di Bibbiena e il giorno 11 aprile in quella di Poppi.

Ultimi Articoli

Sara Lovari e la sua “magica allegoria di una chiave”

L'opera collocata nel "Lungarno delle Monache" a Pratovecchio Pratovecchio Stia (AR) - Nell'ambito del progetto "IMAGO - La magia dell'arte contemporanea" con cui l'amministrazione comunale...

Al via i lavori di ampliamento dell’asilo nido di Poppi

Ci saranno altri 20 posti disponibili di cui 6 per lattanti  Poppi (AR) - Hanno preso ufficialmente il via i lavori di realizzazione dell’ampliamento della...

Gli alunni dell’IC Alto Casentino in partenza sul treno della memoria: destinazione Auschwitz

Sette giorni di viaggio sulle tracce della memoria Pratovecchio Stia (AR) - Sono 28 gli studenti della Secondaria di primo grado dell’IC “Alto Casentino” che...