Dal 7 aprile al 5 maggio 2019 la Galleria SanLorenzo Arte di Piazza Bordoni 4, a Poppi (Ar), ospita “La madre, la natura”, collettiva a cura di Silvia Rossi con il patrocinio del Comune di Poppi.
Domenica 7 aprile, alle 17,30, l’inaugurazione ufficiale. A seguire la presentazione dell’evento.

LA MOSTRA

Riapre la Galleria SanLorenzo Arte con una mostra che vede coinvolti dodici artisti, chiamati a interpretare una doppia tematica secondo il loro canone espressivo e seguendo la personale visione del rapporto tra questi due grandi soggetti: la madre, la natura e, in particolare, il rapporto che intercorre tra loro, visto che spesso si fondono e si mescolano per riemergere con incredibili e numerose sfaccettature interpretative.

Il corpo centrale della collettiva è l’installazione site-specific dell’artista palermitano Freaklab che, con la collaborazione di Vivaio il Cedro di Poppi, ci accompagna nel suo mondo in cui il rapporto uomo-natura viene sviscerato attraverso la modellazione della materia e in cui si ricerca il bello nel mostruoso. Una serie di opere ci introduce a un “giardino delle meraviglie” popolato da esseri strani e affascinanti.

Intorno all’installazione altri undici autori accompagnano e accolgono con i loro lavori. Roberta Kali Agostini, Dominique Bollinger, Loredana Bruno De Melo, Cristina Ciabatti, Marina Carboni, Giulia Del Sorbo, Vincenzo Lopardo, Octavia Monaco, Maurizio Muscettola, Giuliano Sacchero e Silvia Stocchetto costituiscono il ventaglio interpretativo di una madre/natura che di volta in volta muta e cambia, facendosi ora matrigna, ora nutrice.
Singoli elementi, punti di vista, forme e colori che evocano ed esprimono le singolari sensibilità di tutti gli attori coinvolti: gli artisti quanto gli spettatori, che trovano innumerevoli spunti di riflessione intorno a una doppia tematica, scevra da banalità e facili bucolismi.

“La madre, la natura” sarà visitabile, con ingresso libero, tutti i giorni dalle 9 alle 19.

“Vedo ovunque nella natura, ad esempio negli alberi, capacità d’espressione e, per così dire, un’anima.”
(Van Gogh)

Comunicato stampa
Poppi, 3 aprile 2019