Riapre la stagione al teatro Dovizi

Riapre la stagione teatrale in Casentino: sabato primo ottobre e domenica 2 alle ore 21,00 , al termine di un laboratorio residenziale che si svolgerà presso il teatro, un gruppo di giovani attori (Eleonora Angioletti, Diego Coscia, Ettore Oldi, Anna Penati, Marco Zavarise) guidati dal regista-pedagogo Giuliano Bonanni, presenteranno il loro lavoro tratto da Il gabbiano di Anton Cechov.

La stagione teatrale, fittissima di appuntamenti, continua con molte altre date:

Sabato 8 ottobre la compagnia atto due di firenze presenterà uno spettacolo ispirato all’opera di Franz Kafka ed intitolato Freaks k. regia e interpretazione di Alessandro Baldinotti, attore di punta della scena fiorentina.

Domenica 9 ottobre gli studenti del liceo di Poppi condotti in scena da Alessandra Aricò si cimenteranno nella messinscena della Tempesta di William Shakespeare; questo stesso titolo, passato durante la stagione estiva al Castello di Poppi ha riscosso un grande successo e quindi viene nuovamente replicato a grande richiesta.

Domenica 16 ottobre gli allievi della scuola di teatro della Nata (sezione di Capolona-Subbiano) guidati da Cinzia Corazzesi e Mirco Sassoli porteranno in scena un’opera ispirata all’Otello di William Shakespeare ed al film di Pasolini dal titolo Cosa sono le nuvole.

Mercoledi’ 19 e giovedi’ 20 ottobre la Nata in collaborazione con Universo Danza porterà in scena lo spettacolo Abbraccio di e con Livio Valenti e Laura Gorini: un bel racconto fra prosa e danza ricco di emozioni e suggestioni già molto apprezzato durante la stagione estiva.

Sabato 29 ottobre ospite a Bibbiena la scuola di teatro la Filostoccola (teatro Virginian) di Arezzo con lo spettacolo Macdeath, anche questo ispirato al repertorio di Shakespeare con la regia di Mirco Sassoli.

Domenica 6 novembre la compagnia Laboratori Permanenti di Sansepolcro, all’interno del progetto Tramandando, della rete teatrale aretina, presenterà il nuovo lavoro Oltremare con Caterina Casini e Alessandro Marmorini.

Sabato 12 e domenica 13 novembre l’associazione Cinespazio presenterà l’attesissima e ormai tradizionale xiv ° sagra del cinema dal titolo Fino alla fine del mondo… quando cinema e musica si uniscono, due giorni intensi di proiezioni filmiche.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCambia la pediatra in Casentino
Prossimo articoloApprovata la legge sui comuni disagiati
Maria Maddalena Bernacchi
Maria Maddalena Bernacchi, nata a Compito, Chiusi della Verna, vive e lavora tra Compito ed Arezzo. Negli ultimi anni dell’istituto magistrale “Vittoria Colonna” di Arezzo ha collaborato al settimanale “La Voce” ed al quotidiano “La Nazione”. Specializzata in fisiopatologia ha insegnato ad Arezzo per quarant’anni. Quale insegnante tutor di storia per il Provveditorato agli Studi di Arezzo ha tenuto corsi di formazione sulla didattica della storia contemporanea pubblicando “Il campo-profughi di Laterina” e “Dal locale al globale, esperienze per l’insegnamento della storia”. Per la nipote ha scritto e pubblicato “Ninne-nanne, filastrocche, proverbi e… Una nonna si racconta”. Collabora con Casentinopiù dal 2010, tenendo, con la figlia Silvia la rubrica “Storia e Territorio”.