Riparte la nuova stagione espositiva dalla Galleria d’Arte Moderna a Palazzo Giorgi

Al via la mostra “Per seguir virtute e…conoscenza”.

La mostra “Per seguir virtute e…conoscenza” è un’occasione da non perdere, nata dalla collaborazioni con il Circolo degli Artisti “Casa di Dante” e rappresenta il primo evento verso la manifestazione “L’Inferno a Campaldino” in programma il prossimo giugno a Poppi.

Si tratta di una collettiva di pittura, patrocinata dal Comune di Poppi di 9 Artisti (GIUSEPPE CAVALLO, FRANCO CURVO, GUIDO DEL FUNGO, ANNA FAZZI, PAOLO LANTIERI, FRANCO MARGARI, ANGIOLO PERGOLINI, DIANA POLO, ANDREA SIMONCINI) della Società delle Belle Arti Circolo degli Artisti “Casa di Dante” di Firenze più un omaggio al MAESTRO LUCIANO BORIN anch’esso aderente.

E’ possibile visitare la mostra presso la Galleria d’Arte Moderna a Palazzo Giorgi fino al primo di Maggio, ogni venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 19, con ingresso libero.

“Ripartiamo con la nuova stagione espositiva dalla Galleria d’Arte Moderna a Palazzo Giorgi con le opere di alcuni artisti della Società delle Belle Arti Circolo degli Artisti “Casa di Dante” – ha dichiarato l’assessore alle associazioni e promozione del territorio Marco Seri – un legame tra Poppi e Firenze che dura da secoli nel segno di Dante che lo vide tra i protagonisti della battaglia di Campaldino nel 1289 e lo ospitò presso il castello dei Conti Guidi durante il suo esilio dalla città fiorentina. La mostra che ci auguriamo sia la prima di una serie di collaborazioni con il Circolo, rappresenta un primo evento verso la manifestazione “L’Inferno a Campaldino” il prossimo giugno: la rievocazione storica dello scontro tra guelfi e ghibellini che farà rivivere all’interno del castello e nel borgo un’atmosfera medievale con alcune novità oltre alla II Edizione del Premio Campaldino, una opportunità che ha riscontrato una buona capacità attrattiva.”

“Siamo orgogliosi di aver lavorato con successo alla rinascita della Galleria d’arte moderna come ulteriore spazio espositivo che in continuità con le mostre ospitate nella sala delle ex scuderie del castello consente di ampliare l’offerta al visitatore respirando la nostra storia fatta anche di arte – ha dichiarato l’assessore alla cultura Silvia Vezzosi – per questo, anche questo anno riproponiamo il Premio d’Arte Campaldino dedicata ai personaggi più o meno noti che presero parte al celebre scontro nella piana in onore al Maestro Silvano “Nano” Campeggi di cui ricorre il centenario dalla nascita, un gigante dell’illustrazione, autore, poco conosciuto al grande pubblico, delle locandine di centinaia di film tra i più iconici della storia del cinema. Il vincitore avrà la possibilità di soggiornare nel nostro Borgo e di realizzare una personale all’interno del castello”.

Ultimi Articoli

Il borgo di Raggiolo ospita la Festa di Transumanza

Domenica 16 giugno è in programma una giornata di festa con tante iniziative per tutta la famiglia La Festa di Transumanza permetterà di tramandare le...

Lavori in corso nel territorio di Bibbiena

Vagnoli: “Il secondo mandato inizia con l’impegno verso il futuro” Il secondo mandato della lista civica Obiettivo Comune e del Sindaco Vagnoli inizia all’insegna di...

Capolona, l’aretino Lorenzo Corsetti è campione intercontinentale di kickboxing

L’atleta del Team Jakini si è imposto sul serbo Sladan Dragisic nella notte de “Le stelle del ring” Corsetti, già campione italiano nel 2024, ha...