Sanità locale sempre più debole. Interviene il Comitato Salute Casentinese

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Comitato per la salute casentinese che interviene riguardo la situazione critica della sanità locale:

Aggiornamento circa delle nuove segnalazioni, pervenuteci e poi confermate dal responsabile della struttura sanitaria stessa del Casentino.

Il Comitato Salute Casentino ha tenuto a denunciare pubblicamente l’attuale situazione aggiornata dell’ospedale di Bibbiena. Denuncia subito ascoltata e riportata nelle sedi adeguate dal Consigliere Regionale Marco Casucci.
Che ringraziamo.

Da notare, in primis, è la diminuzione del personale del reparto Radiologico. Dopo un pensionamento avvenuto alla fine dell’anno solare 2017, ne è previsto un secondo durante il mese di maggio; entrambi i tecnici, quindi paramedici, non sono stati e non verranno sostituiti da nuovi operatori.
Tale situazione riporta ad una seconda casistica, che complica ulteriormente l’operatività della sanità casentinese. Da circa un mese, infatti, probabilmente senza comunicati ufficiali da parte della ASL, tutti gli esami in reperibilità riguardanti il reparto di Radiologia non sono più trasmessi ad Arezzo per l’analisi, bensì all’ospedale del Valdarno “Santa Maria alla Gruccia”, situato a Montevarchi. Tale struttura sanitaria è fuori dall’area distrettuale socio-sanitaria Casentino-Valtiberina, nonché fuori i confini della ASL Sudest stessa; è da tenere presente che le risorse sono suddivise per quest’ultimi ambiti amministrativo-territoriali.
Oltre a ciò, i membri del Comitato tengono ad informare che è in atto l’acquisto di un nuovo Mammografo, salvo restando l’assenza di personale idoneo all’utilizzo dello strumento diagnostico. Tale investimento parrebbe nascondere un depotenziamento del personale, data la possibilità di trasferire altrove il macchinario.
Il CSC, poi, aggiunge che andrebbe informato il sindaco di Montevarchi, oltre che vice-presidente della conferenza dei sindaci Valdarnesi, Silvia Chiassai, così da metterLa a conoscenza di quest’ulteriore peso per la zona ospedaliera appartenente al suo territorio di riferimento.

Infine concludo aggiornandovi che per quest’anno subiremo un’altra GRAVISSIMA perdita causa pensionamento, sapete di chi?
Del Dr. Rinnovati …. Siamo rovinati.

Fonte: segnalazioni del CSC e comunicazioni dalla struttura ospedaliera del Casentino
FBR

Comunicato stampa, 26 marzo 2018
Comitato Salute Casentinese
Via Europa 5, Poppi, 52014
Cell: +39 346 8805893