Sanità, Veneri-Dini (Fdi): “Sosteniamo la richiesta dei sindaci di Casentino e Valtiberina per tornare a distretti sanitari autonomi”

Gabriele Veneri
Intervento del Consigliere regionale Gabriele Veneri e di Federico Dini del Dipartimento regionale Enti Locali di Fratelli d’Italia
Firenze 16/01/2021 – “E’ ormai evidente a tutti il fallimento delle aree vaste della Toscana, un fallimento che i cittadini stanno pagando in termini di disservizi. Come Fratelli d’Italia sosteniamo la richiesta dei sindaci di Casentino e Valtiberina alla Regione Toscana per tornare a distretti sanitari autonomi -dichiarano il Consigliere regionale Gabriele Veneri e Federico Dini del Dipartimento regionale Enti Locali Fdi- Essere distretto sanitario di Casentino, Valtiberina, Valdarno, Valdichiana significa essere a contatto con il territorio, ascoltare i bisogni delle persone e rispondere con politiche appropriate”.
“La Regione Toscana deve dare risposte chiare e rapide agli enti locali ma soprattutto ai cittadini perché le macro aree allontanano la politica dalla gente -aggiungono Veneri e Dini– Come Fratelli d’Italia faremo tutto il possibile, sia a livello regionale che locale, per tornare ai distretti sanitari autonomi e cancellare questi “carrozzoni” delle aree vaste che non rispondono ai bisogni dei toscani. Basta scelte sbagliate e miopi, i cittadini reclamano istituzioni più vicine al loro quotidiano”.
“La politica ha distrutto, negli anni, tutto quello che funzionava, con la scusa vergognosa del risparmio. Per la salute vengo spesi milioni e milioni di euro ma devono essere spesi bene. Si chieda ai cittadini cosa ne pensano dei servizi reali che oggi le nostre strutture offrono! Anziché andare avanti siamo tornati indietro e questo è il segno tangibile di una mala gestione e amministrazione. Torniamo subito ad un controllo a dimensioni più umane” incalzano gli esponenti del partito di Giorgia Meloni.
Comunicato stampa