È un’amicizia iniziata nel 1992 quella tra il Comune di Castel Focognano e la cittadina francese di Champcevinel. Nel mese di agosto, come ogni anno, si è celebrata la settimana del gemellaggio che quest’anno ha previsto la visita del comune casentinese ai cugini d’oltralpe. Il programma, organizzato dal Comitato del gemellaggio del quale è Presidente Cati Cutini, ha previsto l’arrivo, sabato 10 agosto nel paese di Champcevinel in autobus, con il pranzo nel centro della località francese alla presenza del Sindaco Christian Lecomte e del responsabile del Comitato del gemellaggio Daniel Fargeot, insieme ad altri componenti. Alla comitiva hanno preso parte 47 casentinesi di cui 27 giovani, accolti in una struttura di proprietà comunale, e 20 adulti sistemati presso le famiglie locali. Tanti gli eventi ricreativi e gli appuntamenti culturali organizzati, con escursioni nelle vicinanze della cittadina della Dordogne, di Periguex e di Monpazier, ma non solo. “Abbiamo visitato dei posti bellissimi e ed è stata l’occasione per arricchire la nostra conoscenza culturale – ha commentato Ricci –. Siamo passati dalla cittadina di Angouleme, dove abbiamo ammirato il bellissimo castello e fatto visita a un’azienda che produce vino e cognac e dove pazientemente ci è stato spiegato il processo di produzione del famoso liquore francese, alle famose grotte di Lascau, fino al Castello di Biron e al capoluogo di Periguex, dove abbiamo assistito a una dimostrazione dei Vigili del Fuoco. La settimana si è conclusa con una grandissima serata di gala accompagnata da un’orchestra e da prodotti tipici della località della Dordogna e con la visita a Brantome. Ma prima del ritorno, previsto per il 17 agosto, c’è stato spazio anche per una serata tutta dedicata al Casentino con una cena a base di tipicità casentinesi, apprezzatissime dagli amici francesi, e per prendere parte ad una camminata nel verde della “GREENWAI”. La settimana si è conclusa con la visita a Brantome”. L’anno prossimo saranno i francesi a visitare il Casentino, dove saranno ospitati dal 3 all’8 di agosto. “Questi scambi vanno avanti da ventisette anni e ogni volta portano tanto calore” ha concluso Ricci.

Comunicato stampa
Unione dei Comuni Montani del Casentino
Poppi, 27 agosto 2019