Si conlcudono le Celebrazioni Etrusche: le considerazioni del direttore Trenti

Francesco Trenti

Si avvia a conclusione Casentino, la Valle Sacra degli Etruschi, il progetto di vallata organizzato nell’ambito della rassegna regionale Celebrazioni Etrusche 2019. “I cinque appuntamenti finora realizzati hanno visto un’ottima risposta da parte del pubblico -commenta Francesco TrentiDirettore del Museo Archeologico del Casentino, struttura che ne ha curata la realizzazione- con oltre 250 persone che hanno preso parte alle varie iniziative. La modalità diffusa che caratterizza il progetto si è confermata vincente per promuovere e far conoscere quel Casentino etrusco che con i siti del Lago degli Idoli o Pieve a Socana rientra certo fra le eccellenze a livello regionale. Desidero quindi ringraziare tutti i soggetti che per il quarto anno consecutivo hanno permesso di mettere in piedi questa rassegna”.

L’ultimo appuntamento è in programma sabato 21 settembre, alle 17, presso il Centro di Documentazione Archeologica di Subbiano, con una conferenza a cura del Gruppo Archeologico Giano. 

Per quanto riguarda il Museo Archeologico del Casentino, a fine Agosto circa 2500 visitatori hanno visitato la struttura. Un grande risultato perché, in sostanza, è stato  quasi raggiunta la quota di tutto il 2018. Di questi 2500 visitatori circa 1000 sono quelli ordinari, circa 200 partecipanti ad attività educative e circa 1300 partecipanti ad eventi.

L’Assessora Francesca Nassini commenta: “Le celebrazioni etrusche che stanno volgendo al termine hanno dato ragione al nuovo corso sul turismo che il Casentino sta perseguendo. Collaborazione, coesione, condivisione e unione. Esprimo grande soddisfazione anche per i successi che sta avendo la struttura museale, un progetto vincente sul quale abbiamo investito molto e continueremo ad investire sia come attività, sia come punto informativo del territorio”.

Comunicato stampa