Le immagini diventano motivi scatenanti dell’immaginazione di ognuno, così che la lettura, fin da piccolissimi, diventa un’esperienza di immersione fantastica, meravigliosamente bella.
Questi sono i Silent book, libri con sole immagini che raccontano storie infinite superando barriere linguistiche e culturali.
La Biblioteca comunale Giovannini di Bibbiena ha aderito al progetto della Rete documentaria aretina denominato appunto “Silent Book” e finanziato dalla Regione Toscana. L’obbiettivo che si vuol perseguire con questa iniziativa è quello di far conoscere ai bambini ma anche ai genitori e agli insegnanti questa nuova tipologia di libri e l’importanza che ricoprono.
I Silent book sono strumenti utili per favorire l’apprendimento del significato delle immagini e aiutare i bambini a riconoscere le figure e quindi a dar loro un significato. I libri senza parole rispettano una logica e sottendono a una narrazione completa: un inizio uno sviluppo e una conclusione quindi sono da ritenere preziosi per favorire l’apprendimento di un vocabolario delle immagini e a svilupparlo come sequenza narrativa.
Presso la nostra Biblioteca comunale il progetto prevede la realizzazione delle seguenti attività:
Dal 2 al 13 ottobre una mostra bibliografica sui Silent Book, visitabile nell’orario di apertura della biblioteca.
Il 6 ottobre alle ore 16.00 letture e atelier creativi “Cominciamo dal silenzio” per bambini dai 3 ai 5 anni.
Il 12 ottobre alle ore 16.00 letture e atelier creativi “Silenzio e arte” per bambini dai 6 ai 10 anni.
Le letture e i laboratori saranno curati e realizzati dalle operatrici della libreria “La casa sull’albero” di Arezzo.
Il progetto andrà ad arricchire la sezione dei bambini e ragazzi con 50 titoli di “Silent book” che rimarranno patrimonio della biblioteca e saranno posti in prestito anche per le scuole che ne faranno richiesta.

L’Assessore alla Cultura Francesca Nassini commenta: “La Biblioteca di Bibbiena si fa sempre più spazio aperto e attivo dove condividere esperienze e imparare ad apprezzare la lettura come guida per la vita. Sono particolarmente soddisfatta per le iniziative che anno dopo anno siamo riusciti ad attivare su questo fronte. Il lavoro nella nostra biblioteca dopo Silent Book si sposterà sulla mostra del libro per ragazzi che quest’anno, come lo scorso anno, ci regalerà momenti importanti di approfondimento e novità interessanti per i più giovani”.

Comunicato stampa
Bibbiena, 26 settembre 2018