Soppressione del passaggio a livello di Santa Mama, il comune si oppone

Ieri sera, insieme alla Giunta e ai consiglieri di maggioranza, il Sindaco di  Subbiano, Ilaria Mattesini, ha incontrato gli abitanti di Santa Mama per condividere il percorso intrapreso dall’Amministrazione a seguito della recente comunicazione della Regione Toscana di sopprimere il passaggio a livello a sud del borgo di Santa Mama con la costruzione di un muro in cemento armato.
“Decisione che, nostro malgrado, – ha dichiarato il Sindaco – siamo stati costretti ad impugnare con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. Il nostro dovere è tutelare i cittadini.”
Il borgo storico di Santa Mama è abitato da circa 120 persone, percorso da una strada lunga e stretta, con un unico punto di accesso a nord e una uscita a sud che si immette nella strada S.R. 71 attraverso un passaggio a livello PRIVO DI SBARRE.
“Il Comune di Subbiano ha sempre evidenziato alla Regione Toscana la necessità di un’uscita a sud del borgo storico. – ha affermato il primo cittadino di Subbiano – La Regione, che sembrava aver accolto favorevolmente le legittime richieste dell’Amministrazione comunale, ha infine deciso di sopprimere il suddetto passaggio a livello, senza aver previsto alcun progetto idoneo a risolvere la grave problematica, eccetto un sottopasso che sarebbe stato realizzato con una pendenza non normativamente corretta e che, in caso di emergenze, avrebbe rappresentato un ulteriore elemento di pericolo per la popolazione.”
La Regione Toscana ha ora comunicato al Comune che i lavori per la costruzione del muro per la soppressione del passaggio a livello avranno inizio a luglio prossimo.
“Più volte abbiamo ribadito che, in caso di chiusura del passaggio a livello, i rischi in termini di sicurezza pubblica sarebbero rilevanti per vari motivi, – spiega il Sindaco – i mezzi di soccorso non sarebbero in grado di raggiungere tempestivamente le abitazioni dei residenti in caso di emergenza rischiando di rimanere bloccati nel borgo; la strada angusta e la mancanza di un’area di manovra renderebbero complicata qualsiasi situazione di emergenza e in caso di una veloce evacuazione dell’area (allagamento, incendi etc.) i residenti rischierebbero di trovarsi bloccati nel borgo.”
Il Sindaco Ilaria Mattesini, con l’Amministrazione Comunale non si è barricata dietro un semplice no alla chiusura ma cercato una soluzione: “Tutto ciò si potrebbe ragionevolmente risolvere attraverso il montaggio di aste levatoie in prossimità del passaggio a livello e la realizzazione di una corsia di immissione sulla SR 71 in direzione Subbiano mettendo così in sicurezza il passaggio a livello esistente. Questa proposta non è tuttavia stata accolta dalla Regione e da LFI.”
Ecco quindi che l’Amministrazione Comunale si è mossa a tutela della sicurezza dei suoi cittadini.
“Ci siamo visti quindi costretti ad impugnare, con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, i provvedimenti che hanno decretato la prossima soppressione del passaggio a livello e il blocco della viabilità a sud del borgo di Santa Mama. Questo ricorso, oltre ad essere necessario per contestare una scelta che appare illogica, è assolutamente indispensabile per la tutela e la garanzia dei diritti e degli interessi della Comunità di Santa Mama.”
La chiusura del passaggio a livello rappresenta un duro colpo per una comunità viva e dinamica quale è quella di Santa Mama, che oltre a quanto detto si vedrebbe anche privata della comodità di servizi importanti e della valorizzazione del centro abitato.

Tutto pronto per l’inaugurazione nel nuovo Parco Giochi di Poppi

Spazio all’inclusione e alla convivialità. Sono terminati i lavori del nuovo parco giochi di Poppi in piazza Palafolls, la cerimonia di inaugurazione è in programma...

Il Gal Aretino e i progetti finanziati per i piccoli borghi

Misura 7.6.1 “Sviluppo e rinnovamento villaggi” III Fase - contributi per  altre 10 domande Il GAL Appennino Aretino comunica i risultati dello scorrimento e approva...

Convegno sull’Intelligenza artificiale, digitalizzazione e metaverso: le tecnologie di nuova frontiera per il futuro della vallata

Il convegno Intelligenza artificiale, digitalizzazione e metaverso: nuove tecnologie per il Casentino di domani è stato un grande successo. L’evento, organizzato dal Rotary Club Casentino...