Sr70 della Consuma, nuovi lavori per la messa in sicurezza

Un contributo di 1,4 milioni di euro e presto un Protocollo per limitare i mezzi pesanti

FIRENZE – Nuovo step per l’adeguamento e la messa in sicurezza della Sr 70 della Consuma.  Per consetire una nuova fase di lavori la Regione Toscana ha messo a bilancio per il 2021 un contributo di un milione e 400mila euro, che servirà per migliorare la percorribilità della strada e rende più sicuri alcuni punti critici del Passo della Consuma.

“La Regione Toscana – ha ricordato l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli – ha promosso e realizzato in accordo con il Comune di Pelago e la Città Metropolitana di Firenze quattro primi interventi prioritari per migliorare la sicurezza stradale, a vantaggio dei residenti, ma anche di tutti coloro che quotidianamente attraversano il Passo, che collega l’area fiorentina con la provincia di Arezzo. Una prima, fondamentale, serie di interventi è stata ultimata nel maggio scorso, con il miglioramento della visibilità e il cambio di curva di due tornanti in località Camperiti e Fonte al Cerro, la nuova asfaltatura, la realizzazione di una nuova piazzola di sosta al km 3+70 e la pavimentazione di un’altra piazzola in località Le Cupole. Con queste nuove risorse la viabilità sarà ulteriormente messa in sicurezza, anche dal punto di vista idraulico ed idrogeologico”.

“Mentre i lavori per la riqualificazione della strada vanno avanti – ha aggiunto l’assessore – la Regione, la Città Metropolitana di Firenze, la Provincia di Arezzo ed i Comuni interessati,  in attuazione di un precedente accordo siglato presso la Prefettura di Firenze, stanno lavorando ad un Protocollo d’intesa per regolare il traffico pesante, con l’obiettivo di limitarlo a quello funzionale all’attività delle aziende sui due versanti del passo della Consuma, cioè Casentino e Valdisieve/Valdarno, diminuendo il numero dei camion  in transito ed aumentando così la sicurezza per il resto dei veicoli.