Il progetto di rifacimento dello stadio di Stia, nel comune di Pratovecchio Stia, prevede la trasformazione in sintetico del campo sportivo, la ristrutturazione dell’impianto di illuminazione, delle recinzioni e dei gradoni ormai da tempo fatiscenti. “È una notizia che attendevamo e siamo molto soddisfatti di poter finalmente riqualificare lo stadio comunale – ha commentato il Sindaco di Pratovecchio Stia, Nicolò Caleri – i prossimi passi saranno la redazione del progetto esecutivo e la stipula della convenzione con il Coni, ente che seguirà tutto l’iter procedurale verso la realizzazione di un’opera che siamo certi saprà rispondere al meglio ai bisogni dell’intera comunità”. L’impianto, oltre che sede delle attività sportive dell’Us Stia e del settore giovanile dell’Ac Pratovecchio Stia, funge infatti sia da piazzola per l’elisoccorso, che da punto di raccolta nel Piano Comunale di Protezione Civile per il centro storico di Stia. Il progetto di riqualificazione era stato presentato dal Comune di Pratovecchio Stia al Coni nel 2017, nell’ambito del progetto nazionale “Sport e Periferie”, e prevedeva appunto uno studio di fattibilità per la trasformazione in sintetico del campo sportivo di Stia e la contestuale completa ristrutturazione dell’impianto illuminante, delle recinzioni e dei gradoni. Il Piano Nazionale dello Sport, approvato e rifinanziato dal governo nel 2018, ha dato il via libera al finanziamento di 395 mila euro, cui si aggiungono altri 50 mila euro di cofinanziamento con fondi comunali. “Voglio ringraziare – prosegue Caleri – chi ha reso possibile questo importante risultato: gli assessori Claudio Orlandi e Francesco Trenti, che hanno seguito il progetto per l’amministrazione, la tecnica comunale Cristiana Lenti che ha redatto lo studio di fattibilità e Daniela Vecchio dell’ufficio ragioneria che ha curato e sta curando i rapporti con il Coni”.

Comunicato stampa
Unione dei Comuni Montani del Casentino
Poppi, 5 aprile 2019