Subbiano: a Marzo inizio dei lavori di recupero in piazza Risorgimento

Una nuova primavera per Subbiano. Con l’inizio della bella stagione inizieranno, infatti, i lavori alla Piazza Risorgimento, il centro nevralgico del paese in cui insiste la cittadella scolastica e il parco giochi.
Un intervento di riqualificazione strategico, oltre che urgente, visto che da decenni, la suddetta piazza, versa in condizioni al limite della decoro.
I lavori di recupero di questo spazio saranno divisi in due stralci successivi per un importo complessivo di 250 mila euro, di cui 160 mila per la prima parte che inizierà appunto a Marzo. Entro la prossima Estate tutta la piazza sarà restituita completamente recuperata in bellezza e funzionalità alla comunità di Subbiano.
Ma vediamo nel dettaglio in cosa consisteranno gli interventi di recupero dalle parole dell’Assessore competente Alessandro Rossi: “Innanzi tutto verrà fatta una nuova pavimentazione in pietra serena di altissima qualità e elevato valore estetico; verranno inoltre ripristinate le aiuole di delimitazione della piazza stessa e messe a dimora altre nuove piante. Molta importanza è stata data allo spazio adiacente a quello del bar ristoro adiacente, ossia uno spazio libero a disposizione della cittadinanza per momenti di incontro, di condivisione e animazione. Accanto a questo, mi preme evidenziare anche la messa in sicurezza che verrà fatta di via Aretina, ossia la strada di accesso alla scuola con l’allargamento del marciapiede a questo verrà aggiunto un attraversamento pedonale rialzato e pavimentato. A questo si aggiunge l’aumento dei numeri di posti auto in via della Stazione ad uso dei genitori e della scuola, ma anche dei commercianti”.
Il sindaco Antonio De Bari commenta: “Una grande soddisfazione poter comunicare questo progetto, che ci sta a cuore anche per la mole dei lavori e per la sostanza degli investimenti, ma soprattutto perché siamo oggi in grado di restituire ai cittadini, un luogo di pregio e di importanza cruciale per la vita del centro. Un paese è tale perché c’è una piazza che lo contraddistingue e nella quale la comunità si riconosce, oltre che ritrovarsi nella condivisione di momenti importanti per la comunità. Recuperare, dopo decenni di abbandono, questo luogo è un onore che condivido con tutti gli abitanti e ovviamente della giunta che rappresento”.

Comunicato stampa Comune di Subbiano