Subbiano, a spasso in bicicletta nonostante sia agli arresti

Nella giornata di ieri i militari della Stazione Carabinieri di Subbiano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Arezzo, su richiesta della locale Procura della Repubblica, per il reato di evasione, nei confronti di un uomo di origini kosovare, classe 1999.

Il predetto, il giorno 31 ottobre u.s. veniva controllato dai militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo del territorio nel comune di Subbiano, in quanto gli operanti lo notavano a bordo di una bicicletta in giro per le vie cittadine, nonostante sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a seguito della commissione di un furto aggravato.
L’uomo alla vista della pattuglia si dava a precipitosa fuga a bordo del proprio mezzo a due ruote, ma veniva comunque raggiunto dopo un breve inseguimento per le strade del paese, quindi bloccato ed arrestato per il reato di evasione.
A seguito della richiesta di aggravamento della misura cautelare, formulata nei giorni successivi, il Tribunale di Arezzo ritenendo insufficiente le prescrizioni alle quali era sottoposto, rispetto alle effettive esigenze custodiali a carico dello stesso, emetteva un’ordinanza di custodia in carcere.
Nella giornata di ieri, quindi, il cittadino straniero è stato prelevato da casa e dopo gli atti di rito veniva associato presso la casa circondariale di Arezzo in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.

Comunicato stampa Comando Provinciale Carabinieri