Subbiano, ubriaco investe una donna nel parcheggio di un supermercato: denunciato

I militari della Stazione Carabinieri di Subbiano hanno proceduto alla denuncia a piede libero di un uomo di origini rumene, classe 1964, perché, ubriaco alla guida, ha investito una donna procurandole lesioni.

L’episodio è avvenuto nella tarda mattinata di ieri all’interno del parcheggio di un supermercato di Subbiano. Qui, una donna di 53 anni, dopo aver fatto la spesa, mentre stava caricando gli acquisti sulla propria auto, è stata investita da un veicolo che stava effettuando la retromarcia.

I Carabinieri intervenuti sul luogo hanno ricostruito la dinamica dell’incidente e si sono subito accorti che il conducente del veicolo era ubriaco.
L’accertamento etilometrico dava un risultato ben 5 volte superiore al limite consentito.
Le successive verifiche hanno consentito di scoprire che l’autovettura usata dall’investitore era anche senza la prevista copertura assicurativa obbligatoria.
La donna investita è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale San Donato di Arezzo per le i trami riportati alle gambe.
L’uomo è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche lesioni. La sua patente è stata ritirata e l’auto sottoposta a sequestro amministrativo.

Arezzo, 19 ottobre 2020

Comunicato stampa Comando Provinciale Carabinieri

Ultimi Articoli

Bibbiena, il Consiglio Comunale dei ragazzi in udienza dal sindaco

      IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI IN UDIENZA DAL SINDACO   Vagnoli: “Ascoltare i giovani è un grande privilegio. Raccogliere le loro richieste una grandissima responsabilità. Onorato...

“Un libro in più, un rifiuto in meno”: un progetto di Prospettiva Casentino

Il 25 febbraio parte l’iniziativa che trae ispirazione dal librario di Polla Il prossimo 25 di febbraio e fino al 25 maggio, 784 bambine e...

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...