Talla, il Sindaco Eleonora Ducci ha completato un giro di incontri pubblici nelle frazioni

Eleonora Ducci, Sindaca di Talla

Il Sindaco di Talla Eleonora Ducci ha completato nei giorni scorsi un ciclo di incontri pubblici nelle frazioni del Comune. “Siamo ormai a metà di questo mandato – ha spiegato la Ducci – ed ho ritenuto opportuno fare una panoramica ampia delle comunità locali del nostro territorio, perché il Comune di Talla è un Comune piccolo come dimensioni demografiche, ma ha diverse realtà sparse in un territorio vasto, ognuna con le sue peculiarità e le sue esigenze”. Cinque appuntamenti, l’ultimo dei quali si è svolto nella frazione di Faltona: “Sono stati incontri positivi che mi hanno ribadito che la nostra è una comunità sana e ricca di valori umani, basti pensare ai migranti che da tempo sono ospitati a Faltona, se penso alla reazione di altre piccole realtà locali e la confronto con questa mi accorgo di quanto qui la vicenda sia stata vissuta con maturità e spirito solidale”. Per il resto, le richieste della gente riguardano spesso le piccole questioni di ordinaria amministrazione: “Esatto, le cose che sembrano spicciole, ma che in realtà servono per far sentire alla gente la vicinanza delle Istituzioni. Tutti sanno che oggi un piccolo Comune non può promettere grandi opere, ma chiedono che ci sia attenzione massima alle piccole cose che si possono ancora fare: la viabilità, l’illuminazione pubblica, la cura degli spazi comuni e – soprattutto in questo periodo dell’anno – dei cimiteri. Proprio sulla questione cimiteri tengo a sottolineare che sono stati conclusi i lavori di pavimentazione e realizzazione della rampa di accesso per i disabili nel cimitero del capoluogo, un piccolo segnale di civiltà e vicinanza anche ai cittadini con difficoltà di deambulazione. Ma anche le piccole opere che fanno i migranti per conto del Comune hanno la loro importanza: abbiamo solo 2 operai, ho già detto tutto su quello che possiamo fare…”. Al di là di questo ciclo di incontri di metà mandato, conclude la Ducci, “Il confronto con i cittadini non manca mai in un Ente di queste dimensioni, cerchiamo di essere sempre reperibili e disponibili ad affrontare ogni questione. Cerco di applicare questo metodo di lavoro anche nel mio ruolo di vicepresidente della Provincia, dove – pur con le maggiori difficoltà dovute alla vastità e complessità del territorio provinciale – cerco di essere presente e disponibile per andare incontro alle necessità della nostra Provincia, principalmente su scuole e servizi per i nostri Comuni. Una sorta di “modello Talla” un po’ più in grande!”

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa