Talla, nel decennale della morte si ricorda la figura di Edda Ducci

Venerdì 16 giugno alle ore 21 a Talla (Piazzetta dei Palchi, ingresso libero) verrà ricordata in un incontro pubblico la figura di Edda Ducci, nel decennale della sua scomparsa. Insigne educatrice e filosofa, La Ducci ha insegnato per mezzo secolo discipline filosofiche e pedagogiche nelle università di Bari, La Sapienza, Roma Tre, Lumsa (Libera Università Maia Santissima Assunta). Conosciuta e ricordata soprattutto nell’ambiente accademico, ha pubblicato fra gli anni ’60 e i ’90 del secolo scorso molti libri e articoli in volumi e in riviste. Ha anche lavorato come traduttrice, riportando alcuni testi di Ferdinand Ebner dal tedesco e di san Tommaso d’Aquino dal latino. La sua ricerca sulla filosofia dell’educazione si è ispirata ai grandi del pensiero greco (Platone, Sofocle, Aristotele), a Kierkegaard, Buber e allo stesso Ebner. Nella serata di venerdì a Talla, dopo il saluto del Sindaco Eleonora Ducci, parleranno Francesco Pasetto (Edda Ducci, religiosa e laica), Bruno Rossi (Edda Ducci, approdi dell’umano) e Maria Gabriella Nocita (Ricordi di una educatrice). Nata nel 1929 in Casentino, la Ducci morì a fine maggio del 2007.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa