Talla, si fingono dipendenti di Nuove Acque e derubano coppia di anziani

Ieri mattina, a Talla, due anziani sono stati vittime di una truffa e derubati. I ladri hanno suonato il campanello dell’abitazione della coppia di Talla e hanno chiesto di entrare fingendosi dipendenti di Nuove Acque. Una volta entrati in casa hanno chiesto di spostare gioielli e soldi nel congelatore perché avrebbero potuto contaminare l’acqua. A quel punto il padrone di casa, resosi conto dell’assurdità della richiesta, tentava di allontanare i due truffatori, ma veniva aggredito con dello spray urticante e con lui la moglie. Quindi i ladri fuggivano portando via gioielli e soldi. I due anziani sono stati soccorsi e, fortunatamente, a parte il grande spavento, hanno riportato solo una flogosi agli occhi guaribile in pochi giorni. I Carabinieri fanno sapere che, per ora, si tratta di un caso isolato, ma invitano tutti i cittadini e in particolare le persone anziane a prestare la massima attenzione, a non aprire la porta agli sconosciuti e ad allertare immediatamente il 112 per segnalare casi sospetti. Sono in corso ulteriori indagini.