Con la riscrittura, fedele e originale, de “Le Baccanti” di Euripide il 28, 29 e 30 giugno alle ore 21:30 al Teatro Dovizi di Bibbiena si conclude il percorso formativo e performativo di quest’anno ideato da Alessandra Aricò con Nata Teatro sul tema generale del mito, inteso come DNA della nostra cultura, declinato in varie formule di allestimento e mise en voix che hanno già avuto diversi momenti di incontro con il pubblico.
Due gli argomenti scelti nella profusione inesauribile delle narrazioni e delle loro molteplici versioni: l’amore e il teatro, rappresentati da quattro coppie celeberrime e dalla divinità tutelare della scena, Dioniso; tutte storie e personaggi intimamente connessi gli uni agli altri.
Queste le tappe del percorso:
Alessandra ha letto la storia di Cadmo e Armonia per l’Università dell’Età Libera di Bibbiena e insieme a Cinzia Corazzesi ha letto la storia di Dioniso ed Arianna a Leggere Leggeri.
Il gruppo di lettura “A viva voce” ha presentato un percorso poetico a cura di Elisabetta Gangi sulle riscritture del mito di Orfeo ed Euridice.
L’8 Giugno è stata la volta del Gruppo Teatrale del Liceo di Poppi che ha messo in scena la favola di Eros e Psiche.
Tanti gli autori importanti, da Virgilio a Cesare Pavese al grande attore e autore inglese Stephen Fry.
Infine, avendo scelto di confrontarsi, Dioniso sa perché, con una delle opere più rappresentate di sempre, Alessandra ha optato per una riscrittura breve, sobria ed essenziale che possa entrare in contatto con un pubblico contemporaneo, semplicemente curioso e disponibile all’incontro col dio del teatro.
In scena i partecipanti al laboratorio annuale della Scuola di Teatro Nata presso il teatro Dovizi.
È caldamente consigliata la prenotazione al numero 3791425201.

Comunicato stampa
Compagnia Nata
Bibbiena, 11 giugno 2019