Trucchi e consigli per abituare il cane a dormire nella cuccia

Foto di Ángel Garcia da Pixabay

Il vostro cane piange di notte e cerca di infilarsi nel vostro letto? Se volete insegnargli a dormire da solo senza fargli avvertire il trauma del distacco, in questo post vi spiegheremo come invogliarlo a usare il kennel in modo sereno.

La prima regola per impostare una corretta convivenza con il proprio amico a quattro zampe è dargli delle regole! Oltre a garantirgli tutte le cure e le attenzioni di cui ha bisogno, è necessario educarlo fin da cucciolo affinché diventi un buon animale da compagnia e tenga comportamenti adeguati sia fuori sia dentro casa.

Partendo dal presupposto che il cane è un animale “sociale” che ha il bisogno etologico di vivere in branco, quando viene inserito in un nuovo ambiente una delle cose più probabili che possono capitare è che si rifiuti categoricamente di dormire da solo.

Anche se abbiamo acquistato la cuccia più costosa o la migliore brandina per cani sul mercato, è importante che il cucciolo si senta parte della famiglia fin dall’inizio e viva questo periodo di transizione in modo sereno. Ovviamente, per abituarlo a dormire nel suo letto occorrono tempo e pazienza, ma con i nostri consigli vedrete che il percorso educativo da intraprendere risulterà più semplice e soprattutto meno traumatico.

Il comfort prima di tutto

Se volete abituare il vostro cane a dormire da solo, la prima cosa da fare è non lasciarsi impietosire dai suoi teneri occhioni quando vuole salire sul letto o sul divano. Anche se le prime volte sarà difficile, questo è il solo modo per impedirgli che veda la camera da letto dei padroni come una zona che gli appartiene e dove può stare senza problemi. Se lì si sente più a suo agio, probabilmente è perché deve ancora abituarsi alla presenza della cuccia in casa o perché non ha ancora capito che quello è il posto deputato al suo riposo.

In questi casi, dovreste innanzitutto individuare un luogo adatto dove posizionarla e premiare Fido con crocchette e giochi ogni volta che vi entra spontaneamente, in modo che possa associarla a una cosa positiva.

È importante anche scegliere una cuccia comoda e confortevole dove l’animale si senta al sicuro e protetto, optando per un modello abbastanza grande e capiente che gli permetta di stendersi comodamente senza avvertire alcun disagio.

La gerarchia in casa

Insegnare al proprio animale domestico a dormire nella sua cuccia è importante, non solo per motivi di igiene, ma anche per una questione educativa. Se nonostante i vostri sforzi non ne vuole proprio sapere di utilizzarla, probabilmente è perché non ha ancora ben chiara in mente quale sia la gerarchia che vige in casa. Come anticipato, i cani sono animali abituati a vivere in gruppo e tendono, quindi, a identificare il padrone come capobranco, nel rispetto di una precisa gerarchia.

Visto che in natura il “leader” non dorme mai insieme al resto del branco, ma in posizione sopraelevata per controllare la situazione e imporre la sua autorità, anche in casa è necessario impostare questa piramide gerarchica. Il padrone, quindi, deve dormire in alto e il cane per terra! Ovviamente, nei primi periodi di convivenza potete anche decidere di farlo stare in camera con voi, ma con la premessa però di spostare progressivamente la cuccia verso il luogo scelto, per fare in modo che il “cambiamento” sia impercettibile e meno traumatico.

Come invogliare il cane a usare la cuccia

Il rinforzo positivo e l’impostazione di una corretta gerarchia sono i primi passi per abituare il cane a dormire nella cuccia, ma ci sono altre strategie che possono aiutarlo a vivere il periodo di transizione in modo più sereno.

La prima è sicuramente quella di creare un ambiente confortevole dove possa riposare tranquillo, quindi oltre a scegliere una cuccia adatta è necessario anche posizionarla in un luogo di facile accesso per l’animale e possibilmente lontano da schiamazzi e rumori che potrebbero spaventarlo.

Se il cucciolo ha problemi ad addormentarsi, potete anche lasciare una luce accesa o stare nella stanza con lui fino a quando non si tranquillizza, magari inserendo nel giaciglio una coperta calda o un giocattolo che lo aiuti a prendere sonno.

È altresì importante usare un tono di voce calmo e sereno quando si ordina al cane di andare nella cuccia, in modo da fargli capire che entrarvi per dormire non è una cosa negativa.

Allo stesso modo, è fondamentale non utilizzare il kennel come strumento di punizione e impostare una corretta routine serale che permetta all’animale di fare i suoi bisogni e scaricare le energie un paio d’ore prima di andare a letto.