Con l’arrivo del mese di agosto si intensifica un po’ in tutti i paesi del Casentino il programma delle feste e iniziative di ogni tipo. E riprende anche il programma di “Festasaggia – feste a misura di paesaggio”, del quale fa parte anche la “Mangialonga” di Badia Prataglia (Poppi), uno degli eventi più attesi e partecipati di questo periodo. L’appuntamento è per sabato 4 agosto, sono richiesti voglia di camminare e un ottimo appetito. Forte della propria tradizione enogastronomica infatti, Badia Prataglia, che è il centro abitato più grande all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, con tutti i suoi dieci “castelletti” offre una splendida passeggiata gastronomica tra case di pietra e balconi profumati. In dieci tappe i partecipanti alla Mangialonga potranno gustare i sapori tipici dei piatti tradizionali della cucina badiana, tra cui i tortelli alla lastra ma anche ogni genere di pietanze, dagli aperitivi e antipasti alla polenta con il sugo di cinghiale, la grigliata di carne, i dolci e vino a volontà. La Mangialonga ha aderto al programma 2018 di Festasaggia, un cartellone che promuove manifestazioni che dedicano una attenzione particolare alla promozione delle produzioni enogastronomiche tipiche locali, all’utilizzo di materiali che non siano “usa e getta” e in particolare alla corretta gestione e trattamento dei rifiuti. Un modo più ecosostenibile di fare festa insomma, che invita tutti a riflettere su cosa possiamo fare anche nelle nostre sagre paesane per diminuire l’impatto ambientale. Quello di Festasaggia è un cammino iniziato dieci anni fa dall’esperienza dell’allora Comunità Montana del Casentino, e oggi esteso anche al di fuori del Casentino in tutti i territori del Parco Nazionale. Per informazioni e iscrizioni alla Mangialonga di sabato 4 agosto,


 info@badiaprataglia.it

Comunicato stampa
Unione dei Comuni Montani del Casentino
Poppi, 01 agosto 2018