Un Drive-in in Casentino! Il cinema in piena sicurezza grazie alla G.G. Events & Services

Albert Einstein diceva che “la creatività nasce dalle difficoltà nello stesso modo che il giorno nasce dalla notte scura. È dalla crisi che nascono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato”. Ecco, le parole del genio tedesco, con le dovute proporzioni, calzano benissimo per ciò che si sono inventate Arianna Gallo e Sofia Gerini della G.G. Events & Services: un Drive-in in Casentino per poter tornare a godere del cinema in tranquillità e in piena sicurezza. Il cinema, in questo periodo di emergenza sanitaria, è  sicuramente uno dei settori che più ha sofferto e che, a differenza di altri, fatica anche a ripartire. Gli ambienti chiusi e la difficoltà nel consentire la distanza sociale agli spettatori sono le principali cause. Se a questo aggiungiamo che la ripartenza potrebbe avvenire durante l’estate, periodo in cui gli italiani sono poco avvezzi a frequentare i cinema, ecco che il disastro è fatto. Per questo motivo, l’idea di Arianna e Sofia, di creare un Drive in in Casentino, acquista ancora più valore. Per capire meglio di cosa si tratta, dove verrà realizzato e in che modo, ne abbiamo parlato con una delle due giovanissime e intraprendenti imprenditrici casentinesi: Arianna Gallo.

Arianna Gallo e Sofia Gerini

Arianna, innanzi tutto cos’è la G.G. Events & Services e di cosa si occupa?

La G.G. Events & Services è stata creata qualche anno fa da me e da mio padre – Giuseppe Gallo – e, come dice il nome, si occupa di servizi e di eventi sia privati che per la pubblica amministrazione. La sede è a Roma, ma ci occupiamo di manifestazioni in tutta Italia compreso, appunto, il Casentino. Abbiamo anche una collaboratrice, Sofia Gerini, che è un’abilissima grafica e la nostra social media manager. Io, invece, mi sto laureando in digital marketing e quindi siamo una squadra che può offrire servizi in maniera professionale e competente.

Come avete vissuto questo momento di emergenza sanitaria?

Per le manifestazioni pubbliche, ovviamente, è davvero un momento difficile. Noi, per esempio, avevamo in programma un grosso evento a Cortona dove sarebbero stati premiati tutta una serie di personaggi e personalità che nella loro carriera hanno dato lustro al corpo di Polizia. Tanto per fare un nome su tutti, era prevista la premiazione di Leonardo di Caprio. Purtroppo, a causa del Coronavirus, è saltato tutto.

Però voi avete reagito e vi siete inventate questa idea del Drive in. Come vi è venuta in mente?

Sì, abbiamo reagito perché volevamo continuare a lavorare e abbiamo pensato proprio al Casentino che è la nostra terra alla quale siamo molto legati. L’idea mi è venuta anche grazie a mie precedenti esperienze negli Stati Uniti dove i Drive in sono nati. E visto che gli spettatori devono guardare il film dalla propria auto, il distanziamento sociale è naturalmente garantito; ci è sembrata una buona idea da proporre in questo particolare momento: condividere un evento tutti insieme, ma in completa sicurezza. Abbiamo quindi ottenuto la collaborazione di Scuderia Etruria Racing e di Marinella Pieri, storico gestore di cinema in Casentino, che ci fornirà il proiezionista – Paolo Martini – e il film da proiettare.

Dove verranno proiettati i film e con quale cadenza?

I film verranno proiettati al Corsalone in un grande spazio vicino alle scuole elementari che ha una capienza di circa 70 auto. Cominceremo presumibilmente a giugno inoltrato e proseguiremo per tutta la stagione estiva. Verranno proiettati 4 film a settimana, dal giovedì alla domenica, durante i quali sarà anche possibile acquistare bevande e generi vari come se fossimo davvero al cinema. Inoltre, grazie alla collaborazione con Radio Italia 5 e con Gianfranco Ballerini e Guido Albucci l’audio del film non verrà trasmesso da grosse casse altoparlanti che avrebbero anche potuto disturbare gli abitanti del luogo, ma verrà trasmesso via radio grazie alle frequenze messe a disposizione. Quindi gli spettatori potranno comodamente seguire il film dalla propria autoradio e regolare il volume come meglio credono.

Da quello che abbiamo potuto vedere sui social media, quando si è cominciato a parlare dell’evento, c’è stato subito un grande interesse da parte dei casentinesi, è così?

Sì, abbiamo subito riscontrato un grande interesse e questo ci fa ben sperare anche per il futuro e ci fa pensare che ci piacerebbe continuare a lavorare con il Casentino e a proporre in questa bellissima terra altri eventi particolari e originali.

Per chi volesse approfondire la conoscenza della G.G. Service & Events o contattare Arianna e Sofia per qualsiasi informazione e per organizzare un evento, questo è il loro sito: http://www.ggeventsandservices.com/