Un matrimonio speciale tra Itis e Liceo…

Ci sono storie che vale la pena celebrare, perché ci ricordano che l’amore non ha tempo, ma lo abbraccia tutto, non ha età, perché la contiene, non ha regole se non le proprie.

L’amore tra Adriana e Daniele è un po’ tutto questo e anche di più.

Adriana Berti da 23 anni è insegnante di lettere all’istituto tecnico di Bibbiena e Vice Preside da diverso tempo della stessa scuola. Daniele Raggioli è insegnante di matematica al Liceo Scientifico di Poppi. Lei ha 59 anni, lui 55 e domenica prossima si uniranno in matrimonio a Pratovecchio.

Accanto a loro si stringono in un abbraccio fatto di affetto e di stima tantissime persone, ma anche tanti studenti che in tutti questi anni hanno visto crescere questo rapporto in modo delicato e rispettoso di tutto ciò che stava loro intorno.

Il matrimonio non fa solitamente notizia, se non trasgredisce, se non esagera, se non esce dagli schemi. In questo caso fa notizia perché è il coronamento di un rapporto nato e cresciuto tra i banchi di scuola, accanto ai ragazzi da far crescere in consapevolezza, tra le pagine di libri da far apprezzare e capire, tra gli occhi speranzosi di giovani da far uscire dal guscio e lasciare alla vita più forti.

Adriana, che rappresenta la colonna portante dell’Isis di Bibbiena, racconta così l’amore per Daniele: “Siamo stati grandi amici per tanto tempo. Lui mi ha supportato, aiutato in un momento difficile. Mi ha rispettato, incoraggiato, ha rispettato mia figlia, l’ha accolta e tutto questo ha fatto crescere un rapporto che è andato avanti di pari passo con la nostra attività da educatori nelle due scuole superiori del Casentino. Sposarci oggi significa coronare questa vita insieme. Ci sentiamo pronti dopo aver pensato al nostro personale completamento, a quello della coppia e a quello delle persone che ci stavano accanto. L’ho detto ai miei alunni che, più di tutti, ci sono stati accanto, e ci hanno nel tempo fatto il tifo. Sono felice, siamo felici perché questo matrimonio coinvolge non solo noi, ma tantissime persone accanto a noi”.

E’ stata la figlia di Adriana ad organizzare la festa per sua madre e il suo compagno che si terrà Domenica 27 ottobre nella Sala del Podestà di Pratovecchio e sarà celebrato da Luca Grisolini. Adriana dice che rispetto, comprensione e aiuto, sono le tre parole che hanno caratterizzato il percorso insieme a Daniele, ma nello stesso momento, come docente di lettere, ricorda anche i versi di una poesia d’amore di Neruda a lei cara, versi che più di altri raccontano questa nuova promessa di vita: “Se saprai starmi vicino/e potremo essere diversi/se il sole illuminerà entrambi/senza che le nostre ombre si sovrappongano/se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo/e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere/ Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo/e non il ricordo di come eravamo/ se sapremo darci l’un l’altrosenza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo/
se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia/
Allora sarà amore/ e non sarà stato vano aspettarsi tanto/.

Tra i numeri di Daniele e le poesie di Adriana le nostre scuole avranno, da domenica, una nuova coppia di docenti che continueranno con più ardore, a dispensare un po’ del loro amore e sapere anche tra i loro alunni.