Un pensiero al giorno: “Casa Basagna”

“Casa Basagna”

Difficile racchiudere questa realtà dentro a un pensiero,

“Casa Basagna” è stata lì da un tempo infinito,

poi, una volta disabitata, ha cominciato ad essere come “sbagliata”

e posta in un punto anch’esso sbagliato, proprio lì, alla vista di tutti,

proprio a quello svincolo che ti porta ad abbracciare, uno dei borghi più belli.

Tante congetture sono state fatte su questa casa ormai rudere,

tante idee, e pure battaglie di idee, perché, come tutte le cose,

quando serve la condivisione, è sempre difficile trovarla.

Certamente non era più un bel vedere passando,

poteva anche apparire pericolosa e ormai un po’ traballante

e quindi nociva per tutti.

Aveva persino un aspetto sinistro “casa Basagna” oramai,

di quegli aspetti logorati dal tempo, e dal passaggio dell’uomo.

Ma nonostante tutto, so che mi mancherà,

perché un altro pezzetto di mondo in cui ho vissuto

e che rappresenta il mio cinquanta per cento di provenienza,

è svanito nel nulla,

lasciando al suo posto tanta luce, e uno spazio pulito,

che sono certa in futuro farà onore di sé…

ma un’altra certezza mi rende un po’ triste,

la certezza,

che “Casa Basagna”, non tornerà più!

Foto di Claudio Barolo

 

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce nel 1964 e “arranca” tutta la vita alla ricerca della serenità, quel qualcosa che le è stata preclusa molto spesso. La scrittura è per lei una sorta di “stanza” dove si rinchiude volentieri immergendosi in mondi sconosciuti e talvolta leggiadri. Lavora come parrucchiera a Poppi e gestisce il suo salone con una socia. E' madre di due figli che sono per lei il nettare della vita e scrive, scrive ormai da molti anni anche per un Magazine tutto casentinese che si chiama “Casentino Più”. È riuscita a diventare giornalista pubblicista grazie proprio al giornale per cui scrive e questo ha rappresentato per lei un grande traguardo. Al suo attivo ha ben sette libri che sono: “Le brevi novelle della Marina", “L’uomo alla finestra”, “Occhi cattivi”, “Respira la felicità”, “Un filo di perle”, “La sacralità del velo”, “Le mie guerriere, quel bastardo di tumore al seno”. Attualmente sta portando avanti ben due romanzi ed è felice! È sposata con Claudio, uomo dall’eterna pazienza.

Ultimi Articoli

Veneri e Dini (Fdi): ” Il Casentino in ginocchio per i cantieri sulla Sr 71″

Presentata una interrogazione urgente alla Giunta Regionale  Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Gabriele Veneri ha presentato una interrogazione urgente alla Giunta Regionale sulla situazione...

Una nuova proposta: Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi o delle Foreste Sacre?

Ufficio stampa Tasto 89 Oggi 18 luglio prosegue il percorso di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con Naturalmente Pianoforte. I ragazzi coinvolti hanno avuto il piacere di...

Il PD di Bibbiena sui disagi della viabilità di fondo valle

Tre grossi cantieri infrastrutturali, disagi per i cittadini, imprese e turisti Tutto questo è sicuramente il sintomo, per fortuna, di una grande trasformazione, ma al...